I bambini del 2011 saranno più longevi, studiosi e grassi

da , il

    I bambini del 2011 saranno più longevi, studiosi e grassi

    I bambini del 2011 avranno tante qualità in più, oltre a essere più longevi rispetto ai loro genitori. In media vivranno 6 anni in più, saranno più bravi a scuola e ci sono buone probabilità che avranno diversi problemi di peso. Questo almeno quanto sostiene l’ufficio studi di Allianz che ha messo assieme dati ufficiali e proiezioni di Istat, Eurostat e Nazioni Unite per provare a tracciare l’identikit dei nuovi italiani neonati 2011. Un ritratto divertente che ci fa ben sperare per la nuova generazione, soprattutto le mamme che sono oggi al termine o in dolce attesa.

    Chi verrà al mondo nei prossimi dodici mesi vivrà 16 anni più dei suoi nonni e sei più dei genitori. Avrà problemi di pancetta e studierà a lungo, anche se per la pensione dovrà aspettare almeno i 70 anni. Vi piacerebbe sapere quali sono i nomi del futuro? Questo non si può prevedere, anche se ieri sono nati una Flavia e un Fabrizio.

    La compagnia d’assicurazione tedesca ricorda che i nomi più diffusi nel 2010 sono stati Alessia, Chiara e Giulia per le bimbe e Andrea, Lorenzo o Simone per i maschietti. L’aspettativa di vita sarà di 81,5 anni, 84,5 se la cicogna porta una femminuccia, 78,5 se il fiocco è azzurro.

    Qualche giorno fa abbiamo parlato di mamme single o non sposate, con tante polemiche. Bene, quasi l’80% dei neonati verrà iscritto alle anagrafe come figlio di una coppia sposata. Vuol dire che sta cambiando qualcosa nel sistema famiglia. Le principali difficoltà con cui dovranno fare i conti sono la disoccupazione, le malattie e l’obesità.