I bambini asociali possono diventare adulti insensibili

I bambini con problemi di relazioni possono diventare adulti con difficoltà di adattamento. Vanno riconosciuti e curati fin da bambini

Pubblicato da Valentina Morosini Giovedì 24 febbraio 2011

I bambini asociali possono diventare adulti insensibili

I bambini sono una fonte continua di emozioni. Si divertono con nulla e sorridono agli angeli, tanto sono sereni. Purtroppo non sempre così, ci sono piccoli che cadono in apatia, completamente indifferenti a ciò che hanno intorno. Bisogna fare attenzione e non lasciarli soli, perché un recente studio ha dimostrato che crescendo si possono trasformare in adulti insensibili e con gravi problemi di adattamento. La ricerca, condotta presso l’Indiana university, ha analizzato oltre 9.000 gemelli nati tra il 1994 e il 1996. Vediamo insieme che cosa è emerso da quest’indagine.

Il comportamento indifferente sembrerebbe portato da atteggiamenti negativi vissuti nell’ambiente familiare già all’età di quattro anni. Non è detto che le cause siano solo domestiche, anche i rapporti con gli amici o i compagni di scuola possono sicuramente creare situazioni poco piacevoli. In alcuni si parla anche predisposizione genetica.

Questo in particolar modo se l’insensibilità scaturisce già durante l’infanzia. È ovvio che se l’ambiente familiare non è positivo il bambino evidenzierà un maggior numero di problemi comportamentali. Quello che è sicuro è che questa piccoli abbiamo bisogno di aiuto, qualcuno che li aiuti a manifestare le loro emozioni.

Nathalie Fontaine, professore di diritto penale, ha dichiarato: “I bambini con alti livelli di entrambi i caratteri insensibile-emotivo e problemi di condotta in un età compresa tra i sette e i 12 anni erano probabilmente presenti fattori predittivi e situazioni negative, tra cui problemi di iperattività e il vivere in un ambiente domestico caotici. Se riuscissimo a identificare questi bambini abbastanza presto, potremmo aiutarli insieme alle loro famiglie.