Gravidanza, le alte temperature fanno male al bambino

da , il

    Gravidanza, le alte temperature fanno male al bambino

    La gravidanza è un momento delicato e per questo motivo le donne devono prestare un po’ di attenzione. Il caldo per esempio può far male al bambino. A sostenerlo sono i ricercatori della Queensland University of Technology (Brisbane, Australia), che hanno scoperto un legame tra temperature più elevate e incidenza di parti pre-termine e mortalità neonatale. È un tema interessante e molto utile, quindi cerchiamo di capire come sono arrivati a questa teoria gli esperti.

    Lo studio è durato circa 4 anni e sono stai presi in analisi i piccoli nati prematuri o morti a Brisbane. Il campione è molto alto perché sono più di 101 mila bebè. La ricerca però si muoveva parallelamente anche per monitorare la situazione climatica e ambientale, registrando la temperatura, l’umidità e l’inquinamento atmosferico.

    Incrociando i dati è stato possibile capire che l’aumento della temperatura durante le prime 28 settimane di gestazione possono essere rischiose per il bambino, perché collegate a un’incidenza maggiore di parti prematuri. Per darvi dei dati precisi: la percentuale di nati morti è dello 0,35 percento con 15 gradi, del 0,61 percento con 23 gradi.

    “La maggior parte delle donne incinte cerca consapevolmente di rinfrescarsi nei giorni più caldi. Dovrebbero proteggersi dal surriscaldamento per ridurre la probabilità di parto pre-termine e di mortalità neonatale”, ha commentato il principale autore della ricerca Barnet.