Gravidanza e dieta vegetariana: occhio alla carenza di Vitamina B12

Durante la gravidanza le future mamme che seguono una dieta strettamente vegetariana devono stare attente alla carenza di vitamina B12 perchè potrebbe nuocere alla salute del feto.

Pubblicato da Paola Perria Domenica 20 febbraio 2011

Gravidanza e dieta vegetariana: occhio alla carenza di Vitamina B12

Care future mamme che seguite una dieta vegetariana, in gravidanza dovete stare molto più attente ad introdurre nella vostra alimentazione quotidiana il giusto apporto di vitamina B12, perchè una eventuale carenza di questa sostanza, potrebbe ripercuotersi sulla salute del nascituro. Si tratta di un giustificato allarme che hanno lanciato alcune ricerche promosse da ben tre istituti differenti: l’americano National Institutes of Health e gli irlandesi Trinity College di Dublino e l’Health Research Board of Ireland.

Sottoponendo ad esami del sangue due gruppi di donne incinte (il primo composto da 171 gestanti i cui feti presentavano difetti al tubo neurale, e il secondo formato da 107 donne alla seconda gravidanza, che avevano partorito un figlio con quel deficit specifico, ma che al momento non presentavano problemi), gli studiosi hanno scoperto evidenti correlazioni tra difetti congeniti del bebè e carenza di vitamina B12 nella madre.

Nello specifico, un basso livello ematico di questa vitamina (pari a 250 nanogrammi per Litro), aumentava del 2,5-3% la probabilità che il nascituro evidenziasse danni al tubo neurale, mentre una carenza grave (da 0 a 149 nanogrammi per Litro di sangue) addirittura quintuplicava, percentualmente, questa possibilità. Gli esperti spiegano che il mancato o scarso apporto della vitamina B12 al feto durante la gravidanza sortisce danni soprattutto allo sviluppo del sistema nervoso centrale, ma anche alla produzione di globuli rossi. I disturbi non riguardano solo il bebè, ma anche la madre, che può andare incontro a gravi forme anemiche.

Una dieta corretta, equilibrata, prevederebbe almeno 400 mcg di acido folico durante la gestazione, con integrazioni di vitamina B12 qualora se ne rendesse necessario. Questa sostanza si trova in cibi spesso totalmente assenti nella dieta strettamente vegetariana a vegana, come il latte e i suoi derivati, la carne, le uova, perciò è molto importante che le donne in dolce attesa che desiderano non modificare il proprio regime alimentare, si accordino con il proprio medico stilando un elenco di alimenti e sostanze che pur non trasgredendo alla dieta, introducano però nell’organismo il corretto apporto di vitamine.