Gravidanza, concepire a 12 mesi di distanza è pericoloso

da , il

    Gravidanza, concepire a 12 mesi di distanza è pericoloso

    Le gravidanze mettono a dura prova il corpo di una donna. Forse è questo il motivo per cui ricercatori della Columbia University sostengono che sia meglio evitare di concepire a 12 mesi di distanza dalla precedente. Il rischio? Il bambino potrebbe essere autistico con una probabilità che è tripla. Non lanciano l’allarme, anzi ci tengono a minimizzare. Non esistono delle prove reali sono solo statistiche. Lo studio si riferisce a circa 663mila bambini nati in California tra il 1992 e il 2002. Mi raccomando mamme, se volete programmare un gravidanza, prima chiedete un consulto medico.

    I bambini nati a meno di 12 mesi di distanza dalla nascita di un fratello più grande corrono un rischio 3,4 volte più alto rispetto ai coetanei. Il rischio si riduce quanto più si allontana il tempo della seconda gravidanza: tra 1 e 2 anni è 1,9 volte maggiore, mentre se l’intervallo supera i 2 anni il rischio sale di 1,2 volte.

    Insomma, come vedete sono solo dati. Infatti i ricercatori hanno commentato: “Si tratta di una statistica, che si aggiunge al consiglio di aspettare almeno un anno tra una gravidanza e l’altra anche per evitare altri rischi noti come le nascite pre-termine e il basso peso del neonato”.

    Ma per quale motivo aumenta il rischio autismo? L’ipotesi più accreditata è quella di una combinazione di diversi fattori genetici e ambientali. Non c’è nessun altro motivo spiegato. Il Team di ricercatori però mette l’accento su un altro problema: la possibile mancanza di sostanze nutrienti sufficienti, per esempio acido folico, ferro e acidi grassi polinsanturi che potrebbero limitare lo sviluppo embrionale.