Giochi creativi: lasciare spazio alla fantasia

da , il

    Giochi creativi: lasciare spazio alla fantasia

    Giochi creativi. Quante volte impazziamo nel cercare di realizzare un gioco o comprare qualcosa che stimoli la fantasia dei bambini? In realtà care amiche mamme, la creatività è insita nella natura di bimbo. Siamo noi, cresciuti, che non riusciamo più a ricordarci come si fa a lasciarsi andare ad attività ludiche e fantasiose. Vi voglio raccontare cosa è capitato poche sere fa a casa mia! Avete presente 5 bambini scalmanati da 2 a 8 anni dentro un appartamento ed eccitati dal fatto che non si vedevano da molto tempo? Le bimbe più grandi hanno inventato un gioco dal nulla: un ballo in maschera!

    Aperto l’armadio hanno tirato giù i vestiti di carnevale: uno da streghetta ed uno da principessa, creando così già due importanti personaggi. I più piccoli, che già avevano distribuito giocattoli ovunque ne sono rimasti affascinati e si sono aggregati.

    Per il bimbo di 5 anni è stato preso un poncho con cappuccio che lo ha trasformato in un super eroe con mantello. Una maglietta di cotone è diventata un abito da sera per la bimba di 3 anni ed un foulard celeste, il mantello del principe azzurro del più piccolino.

    I giochi di ruolo sono molto importanti per la crescita dei vostri cuccioli, per cui vi consiglio di lasciare a loro disposizione, non solo i vestiti di carnevale, ma anche cappelli, sciarpe, guanti ed occhiali che non usate più. Tenderanno ad imitarvi, così potrete capire anche che visione hanno degli adulti, genitori in primis, ma soprattutto vedrete cosa, secondo loro, voi fate di buono e di cattivo!

    Ma torniamo al gioco. Fin qui la nostra partecipazione è stata relativa, per lo più li abbiamo osservati con piacere, ma poi siamo passate all’ausilio pratico. Una volta disegnate delle mascherine su dei semplici fogli di carta, insieme le abbiamo colorate e poi ritagliate. Poi, prese delle cannucce (quelle per bere), le abbiamo attaccate alla mascherina (proprio da damigella!) con dell’adesivo.

    Stessa cosa disegnando dei fulmini da mettere sui polsi e sulle caviglie del nostro eroe. Una coccarda a forma di fiore con un nastrino rosa ha abbellito la piccola bimba in abito da sera che così è diventata una miss, previa acconciatura dei capelli con mollettine colorate.

    E per il principino? Abbiamo ricoperto di carta argentata una leggera asta di plastica di un giocattolo, ottenendo la spada. E poi il tocco di classe finale della bimba di 8 anni: ha ritagliato un cartoncino a forma di corona e ci ha attaccato sopra tutti bottoni colorati (sempre con un banale adesivo). La presentazione ai papà ed il gioco era finito.

    Due ore sono passate in un attimo e ci siamo divertiti molto. Ecco, a volte, invece di scervellarsi a cercare un gioco da far fare ai nostri figli, è meglio stargli vicino ed assecondare partecipando, la loro fantasia.