Giochi bambini: gli indovinelli più belli

Per giocare con i bambini non c'è nulla di meglio degli indovinelli: scopriamo i più belli per intrattenere i bimbi e i loro amichetti e per far scoprire loro qualcosa di nuovo sul mondo

Pubblicato da Francesca Bottini Domenica 1 agosto 2010

Giochi bambini: gli indovinelli più belli

Tra i giochi per bambini gli indovinelli sono un modo giocoso e divertente di insegnare loro moltissime cose della vita,degli animali, dei colori, dei mestieri. Tra tutti, gli indovinelli divertenti sono i loro preferiti, perché riescono a strappare una risata contagiosa; in generale se dovessimo fare una classifica dei più belli, non potremmo però non nominare questi che vi presenteremo tra poco. Sono infatti giochi che stimolano la loro mente e che li costringono a ragionare: mettetevi in gioco anche voi per scoprire che, forse, non è poi così semplice indovinare certe risposte. Divertitevi a giocare con i vostri bambini o a proporre questo gioco per le loro feste di compleanno: ecco i più belli indovinelli per stare con i bimbi in allegria.

Indovinelli su persone e mestieri

  • Sono signore buone e gioiose, ma vivono solo nella fantasia. Con la bacchetta in mano, possono fare ogni magia (le fate)
  • Passa la vita tra rose e fiori, mille profumi, mille colori. (il giardiniere)
  • Non si può dire che le manchi la classe. (la maestra)
  • Lavora sempre nell’oscurità, dove la luce chiaro non fa, e anche se si trova in mezzo a tanti a lui danno sempre cariche brillanti. (il minatore)
  • Chi è quella Santa che si festeggia il 13 dicembre? (Lucia)

Indovinelli su cose e oggetti

  • Al suo passaggio tutti si tolgono il cappello, perché ha i denti, ma non morde. (il pettine)
  • Di cose ne sa tante ma non sa parlare, chi è? (il libro)
  • Con un buco in testa, fa tanti buchi. (l’ago)
  • E’ un tipo un po’ originale, che sta in casa col bel tempo, ed esce quando piove. (l’ombrello)
  • Chi nasce con me, è ritenuto fortunato. (la camicia)
  • Cos’è quella cosa che più la lavi, più diventa piccola? (il sapone)
  • Ho i raggi, ma non splendo, e se mi buco… allora attento! (la ruota)
  • Non sono uomini, non sono donne, ma portano i pantaloni e anche le gonne. (gli attaccapanni)

Indovinelli sul cibo

  • Solo quando è fresco scotta. Che cos’è? (il pane)
  • Tutti mi sanno aprire, nessuno mi sa chiudere, non so stare in piedi dritto e se mi rompi nell’olio, a volte, sono fritto. (l’uovo)
  • Quando è buona, tutti la scartano. (la caramella)
  • Nella fossa delle acque bollenti, entrano dritti come bastoni ed escono sinuosi come serpenti. Cosa sono? (gli spaghetti)
  • Non ha prurito, però si può grattare. (il formaggio)
  • Può essere corretto, anche se non è sbagliato. Cos’è? (il caffè)
  • Sono legato ma innocente, piaccio molto a tanta gente; dormo appeso a una trave, e il mio sapore è niente male. (il salame)