Giochi bambini, come sceglierli

i giochi vanno scelti con attenzione. Devono sempre essere controllati: state attente alla fascia di età, ai pezzi piccoli e ai materiali. In questo vi può essere d’aiuto il marchio CE o Giocattoli Sicuri, che indicano la garanzia di qualità.

Pubblicato da Valentina Morosini Sabato 29 agosto 2009

I giochi aiutano il bambino a sviluppare le sue capacità cognitive, il linguaggio, il senso di socializzazione. Bisogna stare però molto attenti a rispettare i suoi tempi e a non assillarlo con oggetti inutili.

Se è nato da poco immagino che nonni, amici e parenti avranno iniziato a regalare giocattoli di ogni genere e tipo. Stiamo attente. I primi mesi i bimbi non hanno bisogno di molto ed è inutile affollare il lettino con peluche e oggettini. Possono essere pericolosi e poi almeno per il primo trimestre basta la voce della mamma e qualche coccola.

I giocattoli devono sempre essere controllati: state attente alla fascia di età, ai pezzi piccoli e ai materiali. In questo vi può essere d’aiuto il marchio CE o Giocattoli Sicuri, che indicano la garanzia di qualità.

Anche i pupazzini di gomma colorata devono essere fatti con materiale atossico e resistente ai morsi. In generale le marche più famose di giocattoli mettono in commercio oggetti sicuri. Liberati senza esitazione dei giochi che non rispondano alle norme di sicurezza consigliate, anche se si trattasse di regali. La sicurezza del tuo piccolo è molto più importante!

Infine, per i primi mesi preferisci giochi spugna e cotone affinché siano facilmente lavabili e privi di fastidiosi “pilucchi”, che possono creare problemi respiratori o di allergia.

Foto tratte da:

ilmondodielena.it
babyin.it
bebeblog.it