Gemellini positivi alla Tbc: i genitori chiedono il risarcimento

I genitori dei due gemelli positivi alla Tbc hanno deciso di chiedere un milione di euro di danni al policlinico Gemelli di Roma

Pubblicato da Valentina Morosini Martedì 27 settembre 2011

Gemellini positivi alla Tbc: i genitori chiedono il risarcimento

Due gemelli nati a giugno al Policlinico Gemelli sono risultati positivi ai test sulla Tbc. È una notizia che forse non scandalizza più, perché nel corso dell’estate sono emersi numerosissimi i bambini con questo problema. Stavolta però i genitori hanno deciso di non lasciar correre e hanno chiesto “un milione di euro di risarcimento per danno esistenziale e biologico”. Ovviamente la cifra è stata quantificata per disgrazia doppia, essendo gemelli. I genitori, inoltre, sono seguiti da una coppia di avvocati, che sta gestendo il caso anche di altri bimbi nelle stesse condizioni.

“Si tratta di un fatto gravissimo e senza precedenti, che ha colpito tante famiglie. Purtroppo per i coniugi la disgrazia è stata doppia com’è stata doppia la gioia al momento della nascita dei gemellini”, hanno dichiarato i legali Lorenzo Amore e Anna Orecchioni. Quali saranno i prossimi passi? Prima gli avvocati presenteranno la citazione civile, la prima avviata da privati dopo quella presentata al Tar dal Codacons. E poi dovremmo aspettare che l’inchiesta vada avanti per saperne di più.