Fumare in gravidanza per avere un bambino più forte, la folle idea di una mamma

Ha fumato durante la gravidanza per rendere il suo bambino più forte. Ecco una pazza storia inglese.

Pubblicato da Valentina Morosini Giovedì 2 giugno 2011

Fumare in gravidanza per avere un bambino più forte, la folle idea di una mamma

Fumare in gravidanza fa male alla salute della mamma, ma soprattutto a quella dei bambini. Nonostante questa cosa sia più che risaputa, una giovane mamma di 20 anni ha deciso di sperimentare una sua teoria. Allora vi riporto questa storia perché è davvero folle, ma chiedo cortesemente – in modo particolare alle ragazze giovani – di non prenderla d’esempio. Charlie Wilcox, questo il nome della neomamma, ha fumato mentre era incinta della sua Lilly perché convinta che questo avrebbe reso più forte il feto. Insomma, l’esatto opposto di quello che tutti i medici sostengono da anni.

Il motivo della sua convinzione? Per combattere la carenza di ossigeno, il cuore della bambina sarebbe diventato più forte. Non c’è stato parere medico in grado di farle cambiare idea. La ragazza ha fumato 20 sigarette al giorno. Ora la bimba ha 14 settimane e la sua mamma ha dichiarato: “Penso che se avessi rinunciato, lo stress sarebbe stato ancora più dannoso per il bambino. Scegliere era un mio diritto e poi dov’è la prova che faccia male?”.

I livelli di ossigeno sono stati molto bassi e la piccola è nata sottopeso e con un po’ d’anticipo. Nonostante questo la mamma ha continuato sulla sua strada. Il padre della bimba, anche lui di 20 anni, ha detto: “All’inizio non ero d’accordo, ma i risultati della scansione hanno mostrato un bambino sano con un battito cardiaco regolare…. Non so cosa pensare”.

Credo che non ci sia nulla da pensare e l’evidenza sta proprio nel fatto che la piccola è venuta al mondo indebolita, sottopeso e un po’ prematura. Neanche l’amore per un figlio è così forte per fare smettere di fumare?