Fondazione Abio: per ospedali a misura di bambino

da , il

    I volontari ABIO, chi sono? Semplicemente gente comune che ha deciso di dedicare un po’ del suo tempo ai bambini e agli adolescenti che si trovano in ospedale nel momento più difficile della loro vita. Lottano spesso contro malattie gravi lontani dai propri affetti, dalla propria casa, dagli amici e dai loro giochi. Dal 1978 un piccolo gruppo di persone ha deciso di fare qualcosa per loro, per far vivere loro in modo meno traumatico possibile l’esperienza dell’ospedale.

    Negli anni ABIO è cresciuta, ora i volontari sono 5.000 e ci sono ben 64 Associazioni ABIO in tutta Italia.

    Ed ora anche voi potete fare qualcosa.

    Come? Per prima cosa inviando un SMS Solidale dal 15 al 25 aprile: è attivo il numero solidale 45507 per inviare SMS (donazione di 2 euro) da cellulari TIM, Vodafone, Wind, 3 e CoopVoce oppure per chiamare da telefono fisso Telecom Italia, Infostrada e Fastweb (donazione di 5 o 10 euro a scelta).

    Fondazione ABIO Italia inoltre, l’organismo che coordina e sostiene le Associazioni ABIO di tutta Italia, è stata scelta come beneficiaria della campagna di comunicazione e raccolta fondi Trenta Ore per la Vita.

    Inoltre potete costantemente aiutare la fondazione con:

    Bonifico Postale o Bancario:

    Donazione su c.c. postale n° 571.000 o bonifico bancario su c/c 3030 3030 (IBAN IT96 O 03002 03270 000030303030) entrambi intestati alla “Associazione Trenta Ore per la Vita Onlus”.

    Carta di Credito:

    Numero verde CartaSi 800 33.22.11

    oppure online sul sito internet www.trentaore.org.

    Sportelli:

    Tramite i Bancomat e tutti gli sportelli UniCredit Banca, UniCredit Banca di Roma e Banco di Sicilia.