Filastrocche della buonanotte per bambini

Facili da memorizzare e davvero musicali, lo faranno addormentare in un battibaleno: ecco le più belle filastrocche della buonanotte per il vostro bambino quando proprio non vuole saperne di chiudere gli occhi

Pubblicato da Valentina Morosini Domenica 15 gennaio 2012

Filastrocche della buonanotte per bambini
Foto di Andrii Orlov / Shutterstock.com

Le rime non servono solo a far divertire i nostri piccoli, anzi: scopriamo insieme le filastrocche della buonanotte per bambini più dolci e carine di sempre, per farli addormentare velocemente e far fare loro bei sogni. Infatti le filastrocche per bambini non sono solo educative e divertenti, ma possono essere anche dei validi strumenti per impostare delle regole o delle abitudini nella vita dei piccoli. Se i vostri piccoli non vogliono dormire, provate con questo vecchio metodo che, associato alla lettura di una favola della buonanotte, è quasi sempre la ninna nanna migliore. E se proprio non hanno intenzione di addormentarsi, almeno intratteneteli con le filastrocche divertenti più famose di sempre.

Ma torniamo alla nostra missione e leggiamo ad alta voce una ninna nanna per bambini, scegliendo tra queste filastrocche della buonanotte famose e, soprattutto, efficaci.

Stella stellina


Stella stellina
La notte si avvicina.
La fiamma traballa,
la mucca è nella stalla,
la mucca col vitello,
la pecora e l’ agnello,
la chioccia coi pulcini,
la mamma coi bambini.
Ognuno ha la sua mamma,
e tutti fan la nanna!

Ninna nanna, ninna oh


Ninna nanna, ninna oh,
questo bimbo a chi lo do?
Lo darò alla befana
Che lo tiene una settimana.
Lo darò all’uomo nero
Che lo tiene un anno intero.
Lo darò all’uomo bianco
Che lo tiene finché è stanco.
Ma lo tiene la sua mamma
Se lui adesso fa la nanna.
Ma lo tiene il suo papà
Se la nanna adesso fa.

Fate la nanna, coscine di pollo

Fate la nanna, coscine di pollo,
la vostra mamma vi ha fatto un gonnello
e ve l’ha fatto con lo smerlo in fondo,
fate la nanna, coscine di pollo.
Fate la nanna, possiate dormire,
il letto è fatto di rose e di viole
e la coperta di lana sottile
fate la nanna, begli occhi di sole.
Fate la nanna, un bel sonno faremo,
un sonno lungo, e poi mi vo’ destare:
fate la nanna, un bel sonno faremo,
un sonno lungo e poi ci desteremo.
Ninna nanna, ninna, nanna,
il bambino è della mamma,
della mamma e di Gesù,
il bambino non piange più.

Dormi dormi

Dormi, dormi
bel bambin
vien dal monte
un uccellin.
Una stella
vien dal mar,
sul tuo capo
vuol brillar,
ti racconta
cose belle
imparate
fra le stelle.

Basta in cielo una stella

Basta in cielo una stella
a far la sera più bella.
Basta un canto da nulla
a dondolare una culla.

Dormi bimbetto, dormi

Dormi, bimbetto, dormi,
tuo padre pascola le pecore
tua madre muove l’alberello
così che cade giù un sognetto,
dormi, bimbetto, dormi,
Dormi, bimbetto, dormi,
così ti regalo una pecora,
con un bel campanello dorato,
che possa essere la tua compagna di gioco
dormi; bimbetto, dormi.
Dormi, bimbetto, dormi,
là fuori camminano due pecore
una nera e una bianca
e se il bambino non vuole dormire
arriva la nera e lo morde!

Aggiornamento a cura di: Redazione Pour Femme