Filastrocche bambini, quelli che iniziano con E

Sono due le filastrocche più carine che iniziano con la lettera E, una dedicata ai bambini e l'altra al un bel micio, per imparare divertendosi

Pubblicato da Valentina Morosini Lunedì 11 ottobre 2010

Filastrocche bambini, quelli che iniziano con E

Per passare qualche ora in allegria le poesie in rima sono un grande classico: ecco perché non dovreste assolutamente perdere le filastrocche per bambini con la E come prima lettera! Le canzoncine per bambini possono insegnare loro un sacco di cose: concetti, fonetica, i nomi degli animali e così via: quindi sono davvero una scelta azzeccata. La prima qui proposta parla dei piccoli (i pargoletti appunto), mentre la seconda ha come protagonista un simpatico micetto.

Ma le belle rime non finiscono qui: quando avrete imparato queste, sfogliate la nostra raccolta di tutte le più belle filastrocche per bambini di sempre.

Ecco giunti i pargoletti

Ecco giunti i pargoletti
dall’asilo che eran bimbetti,
ora son pronti a frequentare
ebbene sì, la prima elementare!

E con la mamma che li accompagna,
c’è chi è lieto e chi si lagna.
Chi strabuzza un pò gli occhioni
chi spera in maestri che siano buoni.

E son piccoli e son ometti,
col grembiule a quadretti
chi nero, rosa, blu
anche bianco col fiocco all’insù.

E aspettan tutti dietro il portone
col cuore che scalpita per l’emozione…
Ma ecco il suon della campanella
indossa presto la cartella.

Così è questa vita,
scolastica naturalmente,
tra un’entrata e un’uscita
cresce il corpo con la mente.

Ecco il micio

Ecco il micio, che carino
col suo nuovo cappellino!

Che distinto, che cortese,
quando gira pel paese!

Tutto cambia pero’ se
un topino in giro c’e’.

Che gli importa piu’ al gattino
del suo nuovo cappellino?

Che gli importa della micetta
che al balcon trepida aspetta?

Quel che conta, che ha importanza
e’ che piena sia la… panza!