Filastrocche per bambini per imparare i cibi

Come insegnare ai bambini a distinguere i cibi in allegria? Nessun problema, esistono fantastiche filastrocche sul cibo che possono imparare a memoria e recitare quando ne avessero bisogno. E chissà che non facciano venire loro anche un po' di appetito!

Pubblicato da Valentina Morosini Lunedì 4 ottobre 2010

Filastrocche per bambini per imparare i cibi
Foto di Evgeny Atamanenko / Shutterstock.com

Non è facile imparare i cibi, ma le filastrocche per bambini possono aiutarci a insegnare a riconoscerli! Una mela, assomiglia a una pesca o a un pomodoro gigante. Un piatto di pasta non è tutto uguale, come cambia la forma tra maccheroni e spaghetti? Con qualche frase in rima i piccoli possono imparare le principali verdure dell’orto, come deve essere una colazione per diventare grandi e forti e a fare la frittata. Come sempre si tratta di un semplice gioco, che però ha tanto successo a livello educativo: provate a sperimentare queste canzoncine con i vostri bambini e chissà che abbiano anche più voglia di mangiare!

E se vi piaceranno, non dimenticate di consultare anche la nostra sezione sulle filastrocche, dove abbiamo preparato un elenco ricchissimo, pieno di frasi in rima e poesie tutte da ridere per i nostri bambini. Ma ora torniamo alle canzoncine in rima sui vari cibi.

Filastrocca degli ortaggi

Il mio orto dona:
la tonda patata,
la verde insalata,
prezzemolo e aglio,
cipolle e sedani,
zucche e zucchette,
carote e cornetti.

Un piatto di maccheroni

Io che sono poveretto,
senza casa e senza tetto,
venderei i miei calzoni per un piatto di maccheroni!

Se vuoi essere un soldato
vai alla guerra sempre armato,
purché tirino i cannoni almeno un piatto di maccheroni!

Pulcinella mezzo spento vuole fare testamento,
pur di avere dai padroni
almeno un piatto di maccheroni!

Tarantella si è cantata,
due carlini si è pagata,
stiamo allegri, o compagnoni,
che compreremo dei maccheroni!

La frutta, di Elena Giulia Ghelardini

Spesso bella, a volte brutta
sempre buona è la frutta.
La spremuta con l’arancia
e la mela già nella pancia.
Mangio anche la banana
due o tre dì alla settimana
e se voglio ancora bere
prendo un succo alle pere.
Ogni frutto puoi assaggiare
devi solo imparare:
ognuno ha la sua stagione
l’importante è far attenzione!

La verdura, di Elena Giulia Ghelardini

Oggi assaggio la verdura
dono ricco di natura.
La mamma l’ha condita
e con cura l’ha servita.
Dicon tutti che fa bene
sia nei pranzi che alle cene.
Tra carote e pomodori
scopro tutti i sapori!

Il latte

La mattina a colazione
Bevi di latte un bel tazzone

Se così farai
Sano diventerai

Con il latte nel bicchierone
Fai una buona colazione

La frittata

Andiamo a cogliere le erbette
per fare la frittata;
è girata,
rigirata,
ecco fatta la frittata!

Cibi preferiti

Il panino con il prosciutto
Me lo mangio proprio tutto

Quando ho fame
Mangio pane e salame

Le banane
Le mangio tutte le settimane

Se di miele è la crostata
Mi faccio una bella mangiata

Aggiornamento a cura di: Redazione Pour Femme