Filastrocche bambini, le lettere dell’alfabeto

Per imparare l'alfabeto con facilità basta una bella filastrocca e tutte le lettere restano a mente in un lampo. Ecco qui due esempi divertenti e simpatici per tutti i bambini

Pubblicato da Valentina Morosini Lunedì 18 ottobre 2010

Filastrocche bambini, le lettere dell’alfabeto

Le filastrocche per bambini servono non solo a divertirli, ma anche a far loro imparare qualche facile concetto: scopriamo perciò le più belle rime sulle lettere dell’alfabeto, che faranno capire ai più piccoli quali sono le lettere del nostro alfabeto. Per apprendere, le poesie e le canzoncine sono un metodo semplicissimo per far memorizzare ai bambini alcune nozioni di base. Tra una rima e l’altra, però, concedete loro anche un po’ di allegria: scoprite le migliori filastrocche divertenti che abbiamo raccolto appositamente.
Ma ora, via con le lettere! F come… filastrocca!

La canzone delle lettere

A come avventura
B come bravura
C come canaglia che con me verrà in questura
D come diamante
E come elefante
F quel furfante che in galera porterò
G c’è tanta gente
H non c’è niente
I..mmediatamente alla L passerò
L la lumaca
M meno male
N è già Natale tanti doni porteranno
O come orsacchiotto
P come pinocchio
Q questo ranocchio che stasera mangerò
R come Roma
S come strada
T tutte le strade che a Roma porteranno
U che bella storia
V vi ho raccontato
Z ho tanto sonno e a dormire me ne andrò
tutte le parole
sotto le lenzuola
fanno capriole e un’altra storia inventerò.

BOMBOMBOM

A è un anatroccolo che non sa nuotare
B è una banana ancora da sbucciare
C è una chitarra suonata con amore
D è un desiderio che porto in fondo al cuore
BOM BOM BOM BOM BOM BOM BOM BOM BOM BOM

E è un’emozione davanti a un bel regalo
F è una finestra aperta sotto il cielo
G è un gelato al gusto di vaniglia
H non so proprio dirti a che assomiglia
BOM BOM BOM BOM BOM BOM BOM BOM BOM BOM

I è un’isolotto sperduto in mezzo al mare
L è un bel libro che ho voglia di sfogliare
M è l’odore, il sapor del mandarino
N mi ricorda il naso di un bambino
BOM BOM BOM BOM BOM BOM BOM BOM BOM BOM

O è un orsacchiotto che ho voglia di abbracciare
P è la pianta che cresce dopo il seme
Q è un quadrifoglio trovato per la via
R è la rosa più bella che ci sia
BOM BOM BOM BOM BOM BOM BOM BOM BOM BOM

S è un bel sogno che ho voglia di sognare
T è un tesoro ancora da scoprire
U è l’ulivo colore dell’argento
V che cos’è se non il vento
BOM BOM BOM BOM BOM BOM BOM BOM BOM BOM

resta soltanto una lettera fra tante
forse tra tutte quella più importante
Z è lo zucchero per il bimbo mio
dolce come il bene che gli voglio io.

Aggiornamento a cura di: Redazione Pour Femme