Figli, dal 2020 la metà nascerà fuori dal matrimonio

Secondo Alessandro Rosina, docente di Demografia all'università Cattolica di Milano, è convinto che in Italia una nascita su due avverrà fuori dal matrimonio.

Pubblicato da Valentina Morosini Giovedì 22 aprile 2010

Il matrimonio è in crisi, ma l’amore no. Non è una nuova canzone di Arisa, ma il risultato degli ultimi dati Istat che dimostrano che nel 2020 ci saranno meno unioni legali, ma tantissimi bambini nati fuori dal matrimonio, diciamo – anche se è un termine che non si usa più – illegittimi. Oggi i figli naturali (sinonimo arcaico di illegittino) supera il 20% di tutte le nascite. E l’aumento principale lo abbiamo avuto negli ultimi 10 anni, periodo in cui sono praticamente raddoppiati (da 50mila a 117mila nel 2007). Direi che questo non è soltanto una dato, ma la dimostrazione sta cambiando la nostra società e che la principale istituzione è superata.
Questo dato fa presagire quale sarà il trend del trend del futuro da qui al 2010. Secondo Alessandro Rosina, docente di Demografia all’università Cattolica di Milano, è convinto che in Italia una nascita su due avverrà fuori dal matrimonio.

“Le nozze non sono più le fondamenta di una famiglia, ma sono in un certo senso il tetto. Arrivano cioè quando la coppia si sente salda, da fidanzati ci si trasforma in genitori e si sente il bisogno di dare stabilità alla propria unione e ai propri eredi. Allora, ma soltanto allora, si regolarizza l’unione”, racconta a Repubblica.

Foto tratte da
style.it
Amando.it
papaseparati.org