Feto in gravidanza: gli omega 3 aiutano lo sviluppo del cervello

I bambini che nascono di prima o all’inizio del terzo trimestre non possono sfruttare gli acidi grassi che si accumulano nei tessuti della pancia della mamma. Inoltre, il loro sistema gastrointestinale in genere è ancora immaturo, i problemi di salute possono aumentare il rischio di malnutrizione.

Pubblicato da Valentina Morosini Martedì 4 maggio 2010

Feto in gravidanza: gli omega 3 aiutano lo sviluppo del cervello

Abbiamo già parlato dello sviluppo fetale e di come il bambino si forma passo dopo passo nella pancia della sua mamma. È il processo più emozionante e più complesso cui si possa assistere e ci sono sempre tante notizie nuove e curiose. L’ultima è sul ruolo degli omega 3, che in termine scientifico si chiama Acido docoesaenoico (DHA). Un recente studio sostiene che sia un elemento importantissimo per lo sviluppo del cervello e delle guaine di rivestimento e protezione del sistema nervoso del bambino. Questa informazione è fondamentale soprattutto per i prematuri.
I bambini che nascono di prima o all’inizio del terzo trimestre non possono sfruttare gli acidi grassi che si accumulano nei tessuti della pancia della mamma. Inoltre, il loro sistema gastrointestinale in genere è ancora immaturo, i problemi di salute possono aumentare il rischio di malnutrizione.

Ecco quindi che è fondamentale che le mamme assumano omega-3 nella loro dieta e durante la gravidanza e durante l’allattamento. Lo studio, condotto dai ricercatori i ricercatori canadesi del Centre Hospitalier Universitaire de Québe, ha analizzato un gruppo di madri che voleva allattare al seno il bambino appena venuto al mondo.

Queste signore hanno usato un integratore di omega 3 dalla 29esima settima fino alla 36esima. I risultati delle analisi hanno mostrato che i livelli di DHA nel latte materno delle madri che hanno ricevuto gli integratori sono stati quasi 12 volte superiore ai livelli nel latte delle madri nel gruppo di controllo.