Fare giardinaggio con i bambini

Fare giardinaggio con i bambini è molto divertente e istruttivo. Attraverso quest'attività i bimbi imparano infatti a rispettare e prendersi cura dell'ambiente, nonchè ad apprendere l'arte della pazienza.

Pubblicato da Laura De Rosa Martedì 13 maggio 2014

Fare giardinaggio con i bambini

Fare giardinaggio con i bambini è un’attività divertente e istruttiva, ideale per insegnare loro il rispetto dell’ambiente, aiutarli a migliorare il senso pratico e a imparare la difficile arte della pazienza, in attesa che i frutti maturino. In giardino ci si può davvero sbizzarrire, coltivando frutta e verdura con gli appositi attrezzi, costruendo semenzai, piantando fiori, preparando etichette e così via. E se per caso non si avesse a disposizione un giardino di grandi dimensioni, niente paura, ci si potrà dedicare al giardinaggio anche su un piccolo balcone. Non resta che scoprire come fare.

Iniziare da un semenzaio

fare-giardinaggio-con-i-bambini

Che ne dite di iniziare a costruire con i vostri piccoli un semenzaio? Dovrete procurarvi un vasetto vuoto, un po’ di terriccio e della sabbia o ghiaino. Potrete riciclare qualche vecchio vasetto, lasciando ai bimbi il compito di trovarlo e per quanto riguarda la sabbia o il ghiaino, saranno sempre loro a doverli raccogliere. A questo punto basterà forare il vasetto con qualche buco e procedere con la preparazione della terra. I bambini adorano mettere le mani nel terriccio, è un compito che li diverte moltissimo, saranno quindi felicissimi di indossare i guanti e iniziare a mescolarlo con il concime naturale e la sabbia. E ora non resta che seminare, ricordando che i semi vanno sistemati in profondità doppia rispetto al loro diametro e che la superficie dev’essere ben appiattita. Il tocco finale: innaffiare con uno spruzzino!

Preparare l’humus naturale

fare-giardinaggio

L’humus naturale è il concime ideale per il giardino e prepararlo da soli non solo è semplicissimo ma può rivelarsi un’attività molto divertente e istruttiva per i bambini. Anzitutto andrà fatta una buca nel giardino (ma potrebbe bastare anche un contenitore qualsiasi), quindi basterà riempirla quotidianamente con l’umido della pattumiera. Insegnate ai bimbi a fare la raccolta differenziata e ad alimentare ogni giorno il compost, diventerà una piacevoe abitudine. Potrete aggiungere al compost anche foglie secche ed erbacce, mentre andranno evitati i gusci delle uova. Una volta che la buca sarà piena, basterà ricoprirla con un po’ di terra e crearne un’altra. A questo punto dovrete lasciarla riposare per circa un mese, a meno che non sia particolarmente grande, in tal caso ci vorrà più tempo.

Piantare fiori, frutti e ortaggi

il-giardinaggio-con-i-bambini

Una volta che l’humus sarà maturo, potrete passare all’attività più divertente in assoluto, piantare frutti e ortaggi e perchè no, anche qualche fiorellino. Se non avete a disposizione un grande spazio, optate per le fragole, che si prestano bene anche alla coltivazione in vaso… e poi i bimbi ne vanno ghiotti! Basta procurarsi un vaso capiente o delle cassette, riempirli di terriccio e sistemarvi le piantine a debita distanza l’una dall’altra. I bambini dovranno innaffiarle quotidianamente, prendendosene cura ed evitando i ristagni. In poche settimane i dolci frutti saranno pronti per la degustazione! Fagioli e lenticchie danno a loro volta molto soddisfazione perchè germinano velocemente: basta sistemare i semi su ciuffi di cotone bagnato per veder crescere le piantine in breve tempo. Ma si può imparare facilmente a coltivare pomodori, carote, zucchine, insalata e tutto ciò che piace. E’ sufficiente seguire qualche consiglio, avere pazienza e tanta buona volontà!