Fare carriera o avere un bambino?

da , il

    Avere un bambino o fare carriera? Entrambe le cose, basta congelare gli ovuli. Sembra questa la scelta di molte donne che decidono di non rinunciare al loro lavoro ( e probabilmente non hanno ancora un partner giusto, definitivo). Srilatha Gorthi, del Centro di Medicina Riproduttiva di Leeds con uno studio ha svelato che sono numerose le studentesse universitarie sarebbero disposte a sottoporsi al congelamento degli ovociti per conciliare successo, professionale e maternità. Forse una scelta simile può apparire strana, ma l’età contemporanea.

    Scegliere di fare la mamma significa, per le ragazzi di oggi, rinunciare un pochino alla propria realizzazione professionale. E le mamme di oggi sono soprattutto donne laureate, con un reddito autonome (in alcuni paese guadagnano più del partner). Perché mai dovrebbero rinunciare?

    Infatti, scegliendo il congelamento non lo fanno, ritardano solamente la maternità. La domanda che ci dobbiamo porre è: di quanto si può rinviare? Non c’è solo un’età biologica, fisica, anche una mentale. E poi va a fine che non si fa più di un figlio.

    Lo studio rivela che hanno scelto il congelamento degli ovociti per ridurre la pressione della ricerca del partner giusto (53,3%) e concedere più tempo a una relazione prima di sollevare l’argomento del desiderio di un figlio (26,7%), mentre per il 33,3% si tratta di un’assicurazione contro la futura infertilità.

    Foto tratte da

    tiscali.it

    binarioloco.it

    mammenellarete.it