Elisabetta Gregoraci mamma affettuosa con il suo Nathan Falco

da , il

    Elisabetta Gregoraci mamma affettuosa con il suo Nathan Falco

    La bella Elisabetta Gregoraci è una mamma molto affettuosa e attenta con il suo piccolo Nathan Falco. La moglie di Flavio Briatore è stata pizzicata al parco mentre gioca con il suo piccolo, alle prese con i suoi primi passi. Elisabetta, che in questi mesi si è dedicata esclusivamente al suo bambino, ha deciso di tornare in TV nei panni di una cameriera ma per lei, si parla anche di un ruolo come conduttrice in un programma per bambini, forse su Sky. Le rivelazioni sono state fatte dal settimanale Oggi, in edicola da mercoledì, che pubblica anche una lunga intervista alla soubrette italiana.

    «Mi sono dedicata quasi esclusivamente a Nathan in questi mesi», riferisce a Oggi Elisabetta, «ma ora è grandicello per cui posso portarlo con me anche sul lavoro. Sono da poco diventata testimonial di una prestigiosa marca di cosmetici e inoltre mi sono arrivate delle proposte di conduzione che sto vagliando con attenzione. Ormai mi vedono solo come mamma e di conseguenza mi offrono lavori connessi al mio attuale status, ma sono contenta anche perché è un bellissimo ruolo».

    Per ora, più che donna sexy, la Gregoraci si vede soprattutto mamma amorevole del suo piccolo Falco: «Mi chiedo ogni tanto se la gente continui a vedermi così sexy. Magari tra un po’ riprenderò a vestire quei panni, chissà. A dire il vero la nostra vita non è cambiata molto anche perché io di giorno sono con Nathan e poi la sera lo metto a nanna nella sua cameretta. Qualche volta io e Flavio riusciamo ad avere i nostri momenti romantici anche se ormai è tanto che non riusciamo a fare un viaggio da soli. Bisogna stare molto attenti perché quando arriva un figlio, inevitabilmente, si dedica più tempo a lui che alla coppia ed è importante che questo non prevalga troppo».

    Una mamma normale e una donne che, comprensibilmente, con l’arrivo di un figlio cambia i suoi piani e le sue priorità: «Sono una donna diversa: vivo per mio figlio, mi addormento e mi sveglio pensando a lui. È cambiato tutto anche logisticamente, per cui tutti i viaggi e le cose che faccio le devo organizzare in funzione sua, e non sempre è facile: bisogna essere estremamente organizzati. Per fortuna Nathan Falco è un bimbo buonissimo, lo porto con me ovunque, in treno, in macchina, in aereo: non piange quasi mai».

    E il marito, Flavio Briatore è un bravo papà? «Premesso che non ha mai cambiato un pannolino né ha mai dato un biberon, è un bravo papà, molto attento e presente. Gioca spesso con lui e una cosa che mi fa morire dal ridere è che Flavio gli parla come se avesse già vent’anni senza rendersi conto che è troppo piccolo per capire».