Donna incinta soldato esclusa da un concorso

Una donna soldato scopre di essere incinta e viene esclusa da un concorso dopo 5 anni di servizio

Pubblicato da Valentina Morosini Martedì 4 gennaio 2011

Donna incinta soldato esclusa da un concorso

Una donna incinta dovrebbe avere solo motivi per sorridere, invece, a volte scoprire di aspettare un bambino è un problema, soprattutto in ufficio. Una donna soldato sarebbe stata esclusa da un concorso perché incinta. Devo dire che questa notizia mi ha addolorata, perché dopo tanti anni le donne sono state ammesse nell’arma e nonostante le battaglie fatte, non hanno ancora parità di diritti. A darne la notizia è Grnet.it, portale di informazione indipendente per il comparto sicurezza e difesa.

La signora in questione è un 1° Caporal Maggiore dell’Esercito Italiano e non poteva mica immaginare che, dopo 5 anni servizio, come lavoratrice volontaria e quindi precaria, sarebbe stata esclusa dal concorso che avrebbe potuto stabilizzare il proprio rapporto di lavoro a causa della sua gravidanza.

Grnet.it, dalle sue pagine, scrive: “La vicenda occorsa alla mamma con le stellette è davvero paradossale, se sei pensa che, dopo cinque anni in cui ha brillantemente servito lo Stato quale precaria, raffermata di biennio in biennio, oggi si vede privata del sogno di stabilizzare il proprio rapporto di lavoro, anche al fine di affrontare con maggiore serenità l’arrivo del suo primo figlio“.

Insomma, la maternità è un lusso per tutte le donne. Non c’è legge europea che possa migliorare la situazione femminile, se non cambia questa mentalità.