Donna incinta: come difendersi dal caldo

Mani e piedi gonfi, sudore e stanchezza sono fastidi che colpiscono molte persone quando d'estate la temperatura si alza e, in alcuni casi, supera anche i 30°.

Pubblicato da Francesca Bottini Giovedì 18 giugno 2009

Mani e piedi gonfi, sudore e stanchezza sono fastidi che colpiscono molte persone quando d’estate la temperatura si alza e, in alcuni casi, supera anche i 30°.

Se poi siete alla fine della vostra gravidanza, questi fattori rischiano ancora di più di provocare fastidi e giramenti di testa. Cosa fare allora per combattere questa odiosa afa?

Per i piedi e le gambe gonfie ottimi i pediluvi freddi: aggiungete qualche erba naturale che aiuta a regalare sollievo alla vostre stressate estremità. E se il vostro compagno, mosso a compassione, vi facesse anche un bel massaggio rilassante ai piedi non sarebbe per niente male.

Non cercate di chiudere i piedi in scarpe strette o scomode: fortunatamente un grande must di questa estate sono gli infradito, comodi e che lasciano respirare il piede: approfittatene!

Bevete molto: le bevande devono essere fresche ma assolutamente mai ghiacciate; anche perchè molto spesso un bevanda tiepida disseta molto di più di una fredda, nonostante il sollievo iniziale.

Fate incetta di abiti in tessuti come lino e cotone ed evitate i sintetici che esaltano la sensazione di caldo.

Se potete poi approfittate del mare o del lago per una fuga ristoratrice. Il beneficio dell’acqua fresca non tarderà a farsi sentire e potrete rilassarvi cullate dalle onde.