Diventare mamma, aumentano le gravidanze tra le minorenni

da , il

    Diventare mamma, aumentano le gravidanze tra le minorenni

    Diventare mamma è una scelta difficile a tutte l’età. Tante responsabilità e tanti impegni condizionano la vita: ci sono rinunce, notti in bianco, sacrifici. Tutte cose meravigliose se fatte al momento giusto. Purtroppo però sono in aumento le gravidanze tra le ragazzine, le cosiddette ancora figlie con figli. Sono circa 5 mila under 19, di cui quasi 300 (286) minori di 15 anni che ogni anno mettono al mondo un bambino. Questa è la realtà italiana, molto evidente nelle grandi città come Milano, ma è lo stesso per Inghilterra o Stati Uniti. “Nel 2010 le mamme minorenni seguite dalla nostra rete di consultori sono state 340, contro le 253 del 2009″, ha commentato Aurelio Mosca dell’Asl meneghina.

    Il dato è stato durante la presentazione del progetto ‘Madri adolescenti: due minori a rischio’, promosso dall’ospedale San Paolo di Milano insieme alla Fondazione Ambrosiana per la vita e con il supporto scientifico dell’università Bicocca. Pensate che solo al San Paolo nel 2010 ci sono stati 78 parti di ragazze under 21 (il 4,2% sul totale di 1.840 parti), di cui 14 (18%) fra giovanissime dai 14 ai 18 anni e “una buona quota persino al di sotto dei 16 anni”, soglia minima per poter assumere la potestà genitoriale.

    Ma chi sono queste ragazze? La maggioranza sono connazionali e provengono dal Sud e dalle periferie delle grandi citta, come Milano. Spesso sono giovani che vivono in famiglie non agiate e spesso, nel 50% dei casi, la gravidanza è associata a maltrattamento o anche abuso.

    Quando succedono queste cose, i medici, spiegano che la gravidanza precoce si manifesta come anoressia e bulimia, un modo per mortificare il fisico. In queste ragazze, il tasso di abortività è bassisimo.