Disturbi alla vista, il latte serve a prevenirli

da , il

    Lo sviluppo e la crescita del bambino sono obiettivi delicati e bisogna stare attenti a tutto. Per quanto riguarda la vista, lo sviluppo della vista comincia nella vita prenatale e si conclude attorno ai 10 anni di vita. Questa maturazione ha ovviamente delle variabili importanti. Nei primi mesi sono fondamentali le sostanze nutritive che il bambino riceve con il latte materno e gli stimoli sensoriali. Solo così il piccolo potrà esprimere il suo potenziale e accrescere le sue capacità sensoriali. Ricordiamo che per quanto riguarda il sistema visivo, il periodo critico va dalla nascita a circa 12-18 mesi.

    Focalizziamo un po’ sull’alimentazione: studi scientifici hanno dimostrato che per lo sviluppo della funzione visiva e per l’efficienza cerebrale sono fondamentali gli acidi grassi polinsaturi a catena lunga ARA e DHA. Dove si possono trovare’ ovviamente nel latte materno e anche in quello artificiale di Mead Johnson Nutrition.

    Quando il bambino è più cresciutello non dove trascurare comunque l’alimentazione. Ricordate che per la vista sono ottimi tutti gli alimenti presenti in natura di colore rosso o arancione: dal pomodoro alla carota, dalla zucca al melone. Le antocianine e i carotenoidi, di cui sono particolarmente ricche arance rosse, fragole e ciliegie, potenziano la vista.

    Foto tratte da

    deejay.it

    guidaconsumatore.com

    bravibimbi.it