Disneyland: il parco divertimenti magico

da , il

    Disneyland Resort Paris. E’ il parco divertimenti per eccellenza in Europa. Lo dico per esperienza diretta. Ce ne sono di ottimi anche in Italia, ma la magia Disney è un qualcosa di diverso. Entrare in un castello ed incontrare Cenerentola in persona, fare le foto insieme a Minni e Topolino, partecipare ad uno spettacolo interattivo con Lilo e Stich, salire sull’albero di Robinson Crusoe o combattere insieme ai Pirati dei Caraibi…Sono tutte cose possibili nei parchi in questione, e c’è molto di più. Lo so che avete già prenotato le vostre vacanze, ma se vi avanza qualche giorno, ve lo consiglio vivamente.

    Oppure potrete prenotarlo per un week-end di settembre. Per fare velocemente, vi conviene prendere uno dei pacchetti completi con le offerte. Gli alberghi hanno vari costi (ce ne sono per tutte le tasche) e sono tutti egualmente confortevoli.

    Alcuni hanno anche piscine e centri benessere, importanti per chi vuole fare lì tutta un’intera vacanza. Non dovete preoccuparvi delle distanze. Sono tutti al massimo a 10 minuti di passeggiata a piedi dall’entrata dei parchi e comunque esistono delle navette gratuite che girano di continuo.

    Vi consiglio di soggiornare almeno per tre giorni. Questo è il tempo perfetto per visitare e vivere tutte le attrazioni, con la dovuta calma. Dovete considerare che per alcune di queste ci sono delle file da fare, quindi, per ottimizzare il percorso vi conviene stabilirlo a priori con i programmi degli spettacoli che vi consegneranno all’arrivo.

    Non si mangia male, a differenza di quello che pensavo e c’è molto da camminare per bruciare le calorie delle abbondanti colazioni. Ma sapete perché ve lo consiglio?

    Ci sono andata un mese fa. Eravamo tutte donne: mamme amiche e figlie 5-13 anni. Ci siamo divertite da matti. Abbiamo dimenticato cosa significava la routine e riacquistato il ricordo ed il valore delle fiabe e del gioco.

    L’avventura e la sorpresa erano dietro ogni angolo e in ogni singolo negozio: anche nelle enormi nuvole rosa di zucchero filato….Che però costavano 4 euro! Ci pensiamo in continuazione e non vediamo l’ora di tornare, anche con i papà per una splendida vacanza in famiglia.