Depressione post partum: a rischio chi vuole essere una mamma perfetta

Le mamme che vogliono essere perfette ad ogni costo rischiano molto più di altre di cadere nella depressione post partum.

Pubblicato da Francesca Bottini Martedì 13 luglio 2010

La mamma perfetta non esiste: ecco di cosa dovrebbero convincersi le donne che stanno per affrontare una gravidanza. Ed ora c’è un motivo in più per affermare questo: le donne che vogliono sembrare perfette e senza problemi, che non hanno paura del parto e che vogliono dare l’impressione di gestire la loro vita senza nessun problema sono, più delle altre a rischio di depressione post partum. Quando ci ostiniamo a dire che “va tutto bene” anche se non è vero, prima di tutto mentiamo a noi stesse e rischiamo grosso.

Lo studio ha analizzato la situazione di 100 neo mamme che stavano affrontando la loro prima gravidanza e che hanno compilato un questionario da cui è emerso che le donne che soffrivano della sindrome della mamma “perfettina” erano, più delle altre, a rischio depressione.

Il “perfezionismo socialmente prescritto”, ovvero cercare in tutti i modi di non deludere le aspettative degli altri, è in assoluto il più pericoloso per le donne. Diventare madri non è facile e ammettere i propri problemi o le proprie perplessità ci aiuta ad affrontare certe situazioni con più facilità.

«Questo suggerisce che ci potrebbero essere alcune neo mamme là fuori per cui potrebbe sembrare che tutto va bene, e che in realtà tutto sia perfetto. Ma in realtà è esattamente l’opposto, loro si sentono male, ma sono abbastanza brave da mascherarlo», ha sottolineato il dottor Flett alla rivista Live Science.

Il problema maggiore è che, in questo modo, anche i famigliari faticano ad accorgersi dello stato di disagio ha spiegato il dottor Flett al Association for Psychological Science Convention tenutosi a Boston (Usa).

“Pensavamo che tutto andasse bene”, ecco la frase che viene ripetuta più spesso da nonni e mariti alla luce di gravi tragedie famigliari.