Depressione nei bambini: i sintomi per riconoscerla e cosa fare

Scopriamo quali sono i principali e più diffusi sintomi di depressione nei bambini che possono aiutarci a riconoscerla e cosa fare qualora si manifesti.

Pubblicato da Laura De Rosa Mercoledì 19 ottobre 2016

Depressione nei bambini: i sintomi per riconoscerla e cosa fare

Quali sono i sintomi della depressione nei bambini? Pur non essendo molto diffusa, la depressione colpisce circa il 2% dei bambini e aumenta negli adolescenti, che ne soffrono fra il 4 e l’8%. Non è semplice riconoscerla perché chi ne soffre spesso non lo sa e gli atteggiamenti possono confondere anche i genitori. Ecco allora alcuni sintomi per riconoscerla e capire cosa fare in tenera età o in adolescenza.

Parlano di suicidio

Premesso che i bambini faticano a esprimere il disagio che provano, a volte può capitare che parlino di suicidio senza sapere bene di cosa si tratta. Potrebbero per esempio affermare che “è meglio morire”, addirittura prima dei 9 anni di età. Gli esperti, in questi casi, consigliano di non sottovalutare mai le loro parole ma di investigare il disagio chiedendo di parlare di ciò che li intimorisce, li rende tristi o felici.

Sono molto nervosi e aggressivi

Altri possibili sintomi di depressione nei bambini sono i comportamenti particolarmente aggressivi. Per esempio bambini che rispondono sempre male, picchiano i compagni, hanno reazioni fisiche forti, difficoltà a prendere sonno o a mangiare che si protraggono nel tempo. Difatti si ritiene che a volte lo stato di agitazione nasconda tristezza e rabbia, rappresentando una valvola di sfogo per esprimere questi sentimenti di disagio.

Sono molto ubbidienti e silenziosi

Visto che ogni bambino è un caso a sè, può accadere anche l’esatto contrario, ovvero che obbedienza e accondiscendenza eccessivi celino un disagio. Il bambino depresso di questa tipologia è tendenzialmente silenzioso, non ama partecipare ai giochi, rimane solo, fa quello che gli si dice senza capricci. Se a questo si aggiungono insonnia e inappetenza, così come scarso rendimento scolastico, è bene considerare la possibilità che qualcosa non funzioni.

Soffrono di disturbo bipolare

Il disturbo bipolare non è molto diffuso tra i bambini ma è un po’ più frequente in adolescenza, età in cui spesso inizia la depressione. Di solito si accompagna a problemi di tipo comportamentale, per esempio deficit d’attenzione e iperattività, mentre in tarda adolescenza si manifesta in modo più improvviso con episodi maniacali. Altri sintomi del disturbo bipolare sono atteggiamenti antisociali e borderline, umore altalenante con forte irritabilità, scoppi d’ira, reazioni eccessive a stimoli avversi.