Corso: ‘L’albero della maternità. Dalle radici alle gemme dell’essere mamma’

L’obiettivo è quello di non lasciare mai sole le gestanti e le neomamme, le quali durante i 6 incontri potranno scambiare e condividere le problematiche della maternità e della relazione madre-bambino

Pubblicato da Valentina Morosini Sabato 1 maggio 2010

Corso: ‘L’albero della maternità. Dalle radici alle gemme dell’essere mamma’

Mariangela resta incinta ed è Fantozzi a non prenderla benissimo. Ma si sa il ragioniere ha un brutto carattere. Ed è più facile che invece la depressione venga alla povera moglie che deve sopportare una figlia orribile e un marito pesante e irriconoscente. Ma questo è solo un pezzettino di storia del cinema. Nelle case delle famiglie italiane, e non solo, l’umore di solito è alle stelle prima del parto e subito dopo, invece, nell’85% si altera, cadendo nello sconforto. Stati d’animo altalenanti che nel 10-12% dei casi, soprattutto nei primi tre mesi dal lieto evento, si aggravano in depressione vera e propria.
L’assessore del comune di Milano sta promuovendo una serie di cicli di incontro per aiutare le mamme inclini al ‘baby blues’. Il Centro Psiche donna dell’ospedale Fatebenefratelli del capoluogo lombardo ha in programma una serie di incontri per aiutare la mamma ad affrontare l’arrivo del bambino.

“E’ necessario – afferma l’assessore milanese alla Salute Giampaolo Landi di Chiavenna – prestare molta attenzione alla salute psico-fisica delle donne in queste fasi delicate della loro vita. Dobbiamo accrescere ogni giorno di più, coniugando umanità e scientificità, l’atteggiamento preventivo e aiutare le madri in difficoltà dopo il parto, non come se si trattasse di un tabù”

Gli incontri saranno ospitati nell’Aula universitaria della Melloni da oggi all’11 novembre e avranno il titolo: ‘L’albero della maternità. Dalle radici alle gemme dell’essere mamma’. Ma c’è molto di più.
Nei primi tre appuntamenti le mamme in attesa potranno contare sulla competenza di un medico psichiatra e di una psicoterapeuta, mentre negli altri tre usufruiranno anche dell’assistenza di un’infermiera pediatrica, già responsabile del corso ‘Coccole e massaggi’ offerto da qualche tempo dal presidio ospedaliero.

L’obiettivo è quello di non lasciare mai sole le gestanti e le neomamme, le quali durante i 6 incontri potranno scambiare e condividere le problematiche della maternità e della relazione madre-bambino, con un’attenzione specifica rivolta agli aspetti psicologici e ai fattori di rischio che possono predisporre a disturbi d’ansia o depressivi.