Cordone ombelicale, si può posticipare il taglio?

da , il

    Cordone ombelicale, si può posticipare il taglio?

    Sappiamo bene l’importanza del cordone ombelicale, fonte di cellule staminali. Il dibattito è quasi sempre tra donare o conservare. Ormai si sono creati due fronti ben distinti che hanno motivazioni valide. Se devo essere trasparente, sono per coloro che decidono di donare. Resta il fatto, che l’unica scelta davvero etica è non buttarlo. Oggi affrontiamo un tema interessante ed è quello relativo al posticipare il taglio. A cosa serve? Intanto consente un maggiore passaggio di sangue. Ragazze, è ovvio che si parla di pochi minuti. Qualcuno sostiene un paio dopo la nascita, altri arrivano a 5.

    Oltre al passaggio di sangue, ovviamente c’è anche quello di ferro e di fattori coagulanti. Pensate che posticipare di soli 3 minuti permette di fornire il piccolo di un supplemento di ferro pari a 40-50 mg/kg di peso corporeo e ciò potrebbe servire a prevenire un’insufficienza nel primo anno di vita.

    Qualcuno lo considera come un trapianto di cellule staminali. I bambini che hanno più bisogno di posticipare il taglio sono i prematuri. Anche solo 30 secondi in più potrebbero ridurre l’incidenza di emorragie intraventricolari, sepsi tardive e anemie.

    Come sempre, ci sono anche dei rischi. Proprio così. Non sono gravissimi, ma non vanno sottovalutati. Potrebbe infatti comportare policitemia, ovvero la produzione abnorme, di globuli rossi, ittero (che richiede fototerapia), e altre malattie neonatali.