Come valutare sicuro il parco giochi per il tuo bambino

Il parco giochi deve essere sicuro. Per controllarlo, ecco sette requisiti chiave che deve possedere. Mi raccomando genitori sorvegliate i bambini con attenzione.

Pubblicato da Valentina Morosini Lunedì 18 luglio 2011

Come valutare sicuro il parco giochi per il tuo bambino

Il parco giochi sotto casa è il luogo preferito del vostro bambino. Vuole sempre passare di lì prima di tornare a casa e in questo periodo di sole e luce non vede l’ora di andare sullo scivolo o arrampicarsi sul castello. Per i piccoli che abitano in città, le zone attrezzate sono davvero delle fantastiche valvole di sfogo. Ma sono veramente sicure? Il rischio di cadere è normale, ma il parco è studiato evitare il più possibile la possibilità di qualche brutto incidente? Secondo un gruppo di esperti devono esserci ben sette requisiti base.

Vediamo insieme le indicazioni e poi non vi resta che controllare. La prima cosa deve essere il terreno attorno all’attrezzatura: è importante che sia morbido, per esempio potrebbe esserci la ghiaia, della gomma, del terriccio ecc. Poi i giochi devono essere ben distanziati e non tutti affollati.

Verificate lo stato degli attrezzi e se le dimensioni sono a misura di bambino. Ogni gioco dovrebbe essere consigliato per un’età o un peso. Inoltre, non ci devono essere spuntoni o angoli taglienti.

Le attrezzature elevate, come gli scivoli, devono avere sponde di protezione e non devono esserci ostacoli nel giardino. Infine, la manutenzione. Il parco deve essere periodicamente pulito e revisionato. Se tutte queste caratteristiche è sicuramente una zona sicura, ora non vi resta che sorvegliare il vostro bimbo: questo è un compito che spetta solo ai genitori.