Come scegliere gli occhiali per bambini?

da , il

    Come scegliere gli occhiali per bambini?

    I piccoli possono comunque soffrire di problemi agli occhi e alla vista gli occhiali per bambini da scegliere a seconda dell’età e della malattia. Ricordate che è fondamentale cercare di scoprire immediatamente questi problemi, con visite oculistiche specifiche per evitare che la patologia peggiori con il passare del tempo. Se una volta poteva essere difficoltoso trovare occhiali da vista adatti ai vostri bambini, oggi il compito è molto più facile anche perché vengono spesso proposti modelli davvero comodi, adatti anche ai piccolissimi e che non rischiano di rompersi o ferire il vostro bambino.

    Occhiali bambini: come sceglierli

    La prima cosa a cui dovrete stare attenti è la comodità: i modelli che vengono proposti oggi per i piccolissimi sono tutti studiati appositamente per essere comodissimi e per permettere ai più piccoli di giocare liberamente senza avere problemi di alcun genere. Il materiale migliore per le montature è senza dubbio l’acetato: evitate il metallo e le montature senza una struttura robusta, soprattutto per i più piccoli. Vanno bene anche montature di metallo per i più grandi, per i quali potrete anche scegliere il titanio, molto più leggero e anallergico. Ci sono poi modelli con una copertura in silicone, per rendere gli occhiali con l’anima metallica più sicuri.

    Occhiali bambini: quale forma?

    Per quanto riguarda la forma, la migliore sarebbe quella rotonda, per abbracciare l’intero campo visuale del vostro bambino. Assolutamente no per le forme troppo di moda come quelle con lenti rettangolari e troppo allungate. Per i piccolissimi è sempre consigliabile una fascia elastica per tenere gli occhiali ben saldi sulla testa e per assecondare ogni movimento dei vostri piccoli.

    Occhiali bambini: disturbi della vista

    I bambini, anche se piccolissimi, possono avere problemi di vista. Proprio per questo fin dai primi mesi è opportuno sottoporre i vostri piccoli a accurati controlli con uno specialista. Capita infatti abbastanza spesso che i genitori si accorgano dei difetti visivi del bambino solo quando comincia a frequentare la scuola, ovvero intorno ai 5-6 anni di età. Per evitare invece che il difetto peggiori, sarebbe opportuno sottoporre i bambini a visite oculistiche, che possono rivelare alcuni problemi anche in tenera età.

    Ed ecco tanti altri consigli per la salute degli occhi dei vostri bambini:

    Salute bambini: attenzione ai videogiochi in 3D, provocano danni

    Sindrome dell’occhio pigro nei bambini: l’agopuntura la può curare

    Gli occhi dei bambini sono sensibili ai Led