Come riciclare vecchi giocattoli: idee originali e creative [FOTO]

Come riciclare vecchi giocattoli: idee originali e creative per rivisitarli sotto forma di decorazioni per la cameretta, e non solo.

Pubblicato da Laura De Rosa Martedì 30 giugno 2015

Come riciclare vecchi giocattoli? Se c’è chi li realizza recuperando materiali insoliti, c’è anche chi ricicla i giochi stessi facendoli rivivere in tante forme nuove. Ed ecco che una macchinina, privata delle ruote, si trasforma in fermacarte fai da te, i mattoncini colorati del lego si reinventano pomelli per l’armadio di grandi e piccini, gli abitini delle bambole ritornano in auge sotto forma di collage da appendere alle pareti. Insomma, di tutto un po’ purché la fantasia possa agire liberamente. Eccoti allora tante idee originali e creative da personalizzare a piacere.

Pomelli

pomelli con giochi

Se il vecchio armadio della cameretta ha fatto il suo tempo, puoi sempre rinnovarlo in modo originale, recuperando i mattoncini del lego. Hai capito bene, quelli colorati che tuo figlio non usa ormai da anni, dimenticati in qualche cesto. In camera dei bimbi puoi addirittura osare con mattoncini di colori diversi, alternandoli. Come fare? Rimuovi i pomelli vecchi aiutandoci con il cacciavite, quindi applica al loro posto i mattoncini di lego ricorrendo a colla attaccatutto.

Attaccapanni

Appendiabiti con giocattoli

In questo caso avrai bisogno di un supporto di legno ma l’operazione è simile alla precedente. Dopo aver levigato la tavola e averla dipinta con vernici ad acqua per legno, aggiungi i gancetti recuperati da qualche vecchio gioco. Anche i mattoncini si prestano allo scopo purché tu scelga quelli più lunghi, così da poterci appendere senza problemi giacche, cappelli, sciarpe e quant’altro.

Abiti delle bambole

collage con vestitini

Perché non utilizzare i vecchi abitini per realizzare un quadretto decorativo con la tecnica del collage? Procurati vestiti carini e colorati, tagliali a pezzetti e incollali su una tela da pittura con colla per tessuti. Puoi disporle in ordine casuale per un effetto astratto oppure imitare un paesaggio, un oggetto, un volto. In tal caso disegna con una matita le sagome, riempile quindi con gli scampoli alternando i colori a seconda del soggetto prescelto.