Cercasi Baby Sitter: come e perché

da , il

    Occorre tornare al lavoro: i nonni sono lontani e l’asilo nido non vi sembra la sistemazione ideale per il vostro piccolo cucciolo? La soluzione è la Baby Sitter. Specie se non si vogliono far cambiare le abitudini ai bambini. Sarà la persona prescelta a recarsi in casa e ad adattarsi, offrendo comunque una novità al bimbo, che lo aiuta ad abituarsi con più facilità al distacco dalla mamma. Nella scelta della persona giusta concorrono tanti fattori, ma la capacità di donare affetto e coccole deve essere predominante. Poi deve seguire l’esperienza e la capacità di gestire fasi difficili come le colichette e le prime pappe.Necessaria la puntualità.

    Ovviamente se si ha una persona di fiducia il gioco è fatto: basta solo controllare nel tempo che la serietà si mantenga costate.

    Al contrario, potrete rivolgervi ad una agenzia specializzata che può garantire referenze e professionalità, nonché sostituzioni in caso ad esempio di ferie o malattia della tata prescelta. Per i bambini fino a 6-9 mesi, è possibile selezionare delle puericultrici specializzate nella cura dei neonati. Molte ragazze o persone scelgono questo lavoro come ripiego: a meno che non siate proprio certi di chi vi mettete in casa, cercate sempre di scegliere delle professioniste.

    E’ fondamentale agire per tempo: datevi almeno un paio di settimane per stare insieme al bambino e alla Baby Sitter per vedere come vanno le cose e per trasmettere alla persona in questione le vostre regole di mamma: la ninna, il gioco, il cambio del pannolino, le passeggiate e la televisione. Soprattutto le necessarie informazioni in caso di problemi di salute.

    La prima cosa da fare poi, al momento del passaggio delle consegne è fornire alla tata tutti i recapiti telefonici necessari, magari mettendoli in bella vista: quello dell’ufficio, del pediatra, dei nonni o zii ed amici più stretti. In caso di emergenza non bisogna perdere tempo a cercare.

    L’ultima parola però spetta a vostro figlio. I bambini a volte hanno un sesto senso o comunque benché molto piccoli riescono a percepire situazioni sgradevoli. Quindi se dopo qualche giorno con la Baby Sitter il bambino perde serenità, vuol dire che non ne gradisce la presenza e potrebbe averne dei motivi. Valutate bene.

    Se non potete permettervi la tata ed i nonni non sono disponibili per vari motivi, esistono altre soluzioni, come le Tagesmutter, un gruppo di mamme come voi che si organizza per creare degli asili in casa.