Canzoni Zecchino D’Oro per bambini: “Popoff”

Ecco una delle storiche canzoni dello Zecchino d'oro di qualche anno fa: anche se i vostri bambini sono molto piccoli apprezzeranno questa canzone come l'hanno apprezzata migliaia di piccoli negli anni passati.

Pubblicato da Francesca Bottini Venerdì 25 giugno 2010

Canzoni Zecchino D’Oro per bambini: “Popoff”

“Popoff” è una canzone storica dello Zecchino d’Oro scritta da A. Benassi, P. Gualdi, M. Pagano e cantata da Walter Brugiolo. Come spesso facciamo, vi vogliamo proporre le canzoni storiche e più amate di questa importante manifestazione che è sulla cresta dell’onda da ormai moltissimi anni. Fate ascoltare queste musiche ai vostri bambini: anche se sono passati molti anni, piaceranno tantissimo. Perfette anche per le loro festine, esistono anche tantissime basi karaoke se i vostri piccoli hanno un’anima canterina. Ecco il video e il testo della canzone “Popoff”.

Popoff
A. Benassi – P. Gualdi – M. Pagano – Cantata da Walter Brugiolo

Nella steppa sconfinata
a 40 sotto 0
se ne infischiano del gelo
i cosacchi dello Zar.

Col colbacco e gli stivali
camminando tutti in fila
con la neve a mezza gamba
vanno verso il fiume Don.

Ma Popof
sbuffa, sbuffa e dopo un po’
gli si affonda lo stivale
nella neve e resta li.

Ma Popof del cosacco che cos’ha
ha il colbacco e gli stivali,
ma non possono bastar.

I cosacchi lunghi e fieri
con i baffi volti in su
nella neve vanno alteri
ma Popof non c’è più.

E’ rimasto senza fiato
sulla pancia accovacciato:
che cosacco sfortunato
questo povero Popof.

Ma Popof non si arrende e dopo un po’
scivolando sulla pancia
fila verso il fiume Don.

Hei! Popof così proprio non si può
non cammina in questo modo
un cosacco dello zar.

I cosacchi sono stanchi
non si vede il fiume Don
con i baffi congelati
più non vogliono marciar.

Nella steppa sconfinata
a 40 sotto 0
sono fermi in mezzo al gelo
i cosacchi dello zar.

Ma Popof così tondo che farà
rotolando nella neve
fino al fiume arriverà