Bambino, quando togliere il pannolino

E' arrivato il momento di togliere il pannolino al bambino? Come capire se è realmente così e come comportarsi nel periodo di toilet trainig

Pubblicato da Valentina Morosini Martedì 15 febbraio 2011

Bambino, quando togliere il pannolino

Togliere il pannolino e aiutare il bambino ad andare in bagno da solo. È un passaggio importante, per lui ma anche per mamma e papà, perché richiede tempo e anche un po’ di pazienza. In genere il pannolone s’inizia a togliere verso i 18 mesi, si fa anche prima. È consigliabile, però, farlo in estate, magari durante le vacanze, perché sarà più facile abituarlo gradualmente. Non abbiate paura, il bambino in qualche modo ci manderà dei messaggi quando sarà pronto per questo passo: per esempio si abbasserà da solo i pantaloni o vi dirà che deve essere cambiato. Il processo di solito si completa verso i 3 anni. Vediamo come muoversi.

Prima cosa deve essere pronto il bambino, ma anche i genitori. I piccoli tengono sempre più a lungo il pannolino non per loro scelta, ma perché sono proprio mamma e papà a ritardare il momento. Bisogna farlo familiarizzare con vasino, che possibilmente può essere personalizzato, con una forma divertente.

Inseniamogli a dirci quando deve fare la pipì o la cacca, così possiamo togliere il patello e metterlo sul vasino. Anche questo è un passaggio importante. Poi se notate che la notte o mentre dorme non fa più la pipì, potete lasciarlo senza pannolino. Dopo aver imparato a usare, può passare al water. Lo dovete aiutare a sedersi, lasciarlo solo e raggiungerlo quando ha finito.

Intorno al terzo anno il processo si conclude. Se tutto ciò non è avvenuto come sperato, vi conviene chiedere un consulto medico, per capire se si tratta di pigrizia, se avete sbagliato qualcosa o magari se c’è un problema: per esempio potrebbe avere delle ragadi o un po’ di cistite.