Bambini: quale sport scegliere per loro?

I bambini sono sempre in movimento e prima o poi arriva per tutti i genitori la fatidica domanda: che sport potremmo fargli fare? Oltre le inclinazioni naturali questa è una scelta molto importante per lo sviluppo psicofisico del piccolo.

Pubblicato da Francesca Bottini Giovedì 14 maggio 2009

I bambini sono sempre in movimento e prima o poi arriva per tutti i genitori la fatidica domanda: che sport potremmo fargli fare? Oltre le inclinazioni naturali questa è una scelta molto importante per lo sviluppo psicofisico del piccolo.

Per i maschietti uno degli sport più amati è certamente il calcio: che tenerezza poi vedere tutti quei piccoli pulcini che tirano calci ad un pallone! E’ uno sport di squadra e quindi ottimo anche per le relazioni interpersonali.

Considerate poi che, anche in età più adulta, il calcio è un collante grandissimo per i rapporti interpersonali dei maschietti: prendete dieci adolescenti, dategli un pallone da calcio e vedrete…

Attenzione però a non avere pretese troppo alte e creare false illusioni: il mondo scintillante dei calciatori attira i sogni di moltissimi bambini ma bisogna anche essere coscienti che solo pochissimi riescono veramente a sfondare.

Per le bambine il sogno di diventare ballerina è un must. Attenzione anche in questo caso a far vivere alla piccola l’esperienza come un gioco. Sarà poi la vita e le sue inclinazioni a decidere se continuare; non riponete in lei tutte le vostre speranze di ballerina mancata o costringerla a continuare perchè “le bambine in tutù sono graziosissime…magari lei preferirebbe il judo

Di sport ce ne sono tantissimi: nuoto, basket, tennis, pallavolo, equitazione, pattinaggio…basta scegliere solo quello più adatto al vostro piccolo e alle sue inclinazioni.

Fotografie tratte da
mogliano.ranazzurra.it
abidance.it