Bambini, l’esposizione alla violenza è pericolosa

La violenza genera violenza soprattutto nei bambini. Ecco come mai i piccoli esposti a immagini aggressive tendono a usare la forza come strumento quotidiano

Pubblicato da Valentina Morosini Sabato 16 aprile 2011

Bambini, l’esposizione alla violenza è pericolosa

I bambini sono abituati alla violenza: basta accendere la tv per vedere scene di “nornale” aggressività. Trasmissioni in cui si litiga e si urla, cartoni animati e videogiochi in cui si combatte, telegiornali pieni di notizie macabre, esplosioni e attentati, ecc. L’esposizione alla violenza genera altra violenza, lo sostiene uno studio pubblicato su Social Psychological and Personality Science dai ricercatori dell’Università di Deusto, in Spagna. Per giungere a questa tesi sono stati analizzati 800 bambini tra gli 8 e i 12 anni.

I bambini abituati ai comportamenti brutali reputano normale e accettabile ricorrere alla violenza per risolvere i conflitti. Gli studiosi hanno anche rilevato che quegli stessi bambini, dopo sei mesi, avevano sviluppato una maggiore aggressività rispetto agli altri e rispetto al passato.