Bambini e tecnologia, allo studio le regole per tutelare la loro salute

Mettere al riparo i bambini dall'uso sconsiderato della tecnologia. E' questo l'obiettivo di un nuovo e importante progetto Sip, attualmente allo studio

Pubblicato da Valentina Morosini Mercoledì 15 giugno 2011

Bambini e tecnologia, allo studio le regole per tutelare la loro salute

Il legame tra bambini e l’uso della tecnologia preoccupa da sempre i genitori. Purtroppo ultimamente è emerso un altro problema, non solo influenza il comportamento del piccolo, rendendolo aggressivo e togliendo preziose ore di sonno, ma i campi elettromagnetici possono essere pericolosi per la salute. Per questo motivo la Commissione ambiente della Sip (Società italiana di pediatria) sta studiando una raccomandazione ad hoc per i genitori, perché conoscano meglio il pericolo potenziale di alcuni strumenti (come il wifi) e riescano a ridurre l’esposizione del bambino.

I bambini già a 6-7 anni cominciano a essere esposti alle onde elettromagnetiche e lo saranno per il resto della vita. Una follia considerando che sono ormai accertati i rischi di cancerogenità dell’esposizione, come ha indicato di recente l’agenzia internazionale per la ricerca sul cancro, Iarc. Da qui la proposta della nostra commissione, che sarà valutata dalla Sip, di mettere appunto un’avvertenza per i genitori”, ha dichiarato Ernesto Burgio, membro della commissione Sip e della International Society of Doctors for the Environment (Isde).