Bambini e computer: la Regione Toscana lancia un sondaggio

da , il

    Bambini e computer: la Regione Toscana lancia un sondaggio

    Quando si aprla di bambini e internet il dibattito è sempre molto accesso. Ha capito l’importanza della situazione anche Stella Targetti, assessore all’Istruzione e vicepresidente della Regione Toscana, che ha deciso di indire un sondaggio in cui si chiedono pareri alla popolazione sul rapporto fra web e infanzia. L’assessore ha avuto questa idea dopo essere intervenuta a ”ToscanaLab 2010”, una due giorni organizzata a Firenze, nella Gipsoteca dell’Istituto d’Arte di Porta Romana che aveva come tema le evoluzioni e lo sviluppo di internet.

    L’Assessore Targetti ha quindi raccontato di aver ricevuto una richiesta da una maestra di scuola elementare: ovvero dotare i bambini di prima di un notebook, un PC portatile, perché ormai l’esperienza dei laboratori di informatica è ormai superata.

    ”Confesso di aver provato un certo disagio considerando ancora troppo piccoli questi bambini per dotarli di un computer. Ma confesso anche di aver subito iniziato una riflessione pensando che forse una persona ancora piu’ giovane di me potrebbe, sullo stesso argomento, avere una percezione culturale gia’ diversa” confessa Stella Targetti.

    Ha così deciso di creare un sondaggio in cui si richiede a tutti di partecipare e di dare un’opinione sul rapporto che dovrebbe esserci tra tecnologia e infanzia, argomento sempre molto difficile.

    E’ giusto, insomma, dare il computer ai bambini, come in questo caso molto piccoli? E voi avete mai vissuto un’esperienza inerente? Fateci sapere cosa ne pensate!

    Fotografia tratta da

    scuolainfanziarogoredo.files.wordpress.com