Bambini: chi gesticola è più intelligente

Ma quale segno di maleducazione! Gesticolare mentre si parla è semplicemente il segnale di un’intelligenza acuta, anche nei bambini. Aiuta a concentrarsi meglio, a pensare e a portare risultati migliori agli studenti.

Pubblicato da Francesca Bottini Venerdì 18 settembre 2009

Ma quale segno di maleducazione! Gesticolare mentre si parla è semplicemente il segnale di un’intelligenza acuta, anche nei bambini. Aiuta a concentrarsi meglio, a pensare e a portare risultati migliori agli studenti.

Niente a che vedere dunque con la presunta maleducazione tutta italiana di “parlare con le mani”. Chi lo fa può vantare una mente sempre in allenamento e un’intelligenza sopraffina.

Pensate a tutte le persone importanti che gesticolano durante i loro convegni: ovviamente ogni loro mossa è studiata abilmente tavolino, vorrà pur dire qualcosa, no? Barack Obama, Sarkozy, Berlusconi e Zapatero; di certo non li vedrete mai parlare di tematiche importanti senza sottolineare con la mimica e la gestualità le loro affermazioni.

E nello studio è stato dimostrato come i bambini che gesticolano hanno maggiore facilità nell’apprendimento e nello sviluppo linguistico complessivo.

E a tutto ciò si aggiunge la ricerca della psicologa Susan Wagner Cook pubblicata su “Science“. A due gruppi di bambini delle elementari è stato chiesto di risolvere difficili problemi matematici: è risultato che quelli a cui era stato consentito di muoversi e gesticolare lo hanno fatto prima e meglio a differenza dei compagni a cui era stato chiesto di tenere le mani ferme.