Bambini arcobaleno: ecco chi sono

I bambini arcobaleno sono i figli di coppie gay che spesso devono affrontare molti problemi ma che manifestano per i loro diritti.

Pubblicato da Francesca Bottini Venerdì 2 luglio 2010

Bambini arcobaleno: ecco chi sono

Bambini arcobaleno: probabilmente ne avrete sentito parlare negli ultimi tempi dato che si tratta dei figli di coppie omosessuali che rivendicano il loro diritto ad essere padri e madri. I bambini arcobaleno sono tantissimi e lo si è visto in particolare durante il Gay Pride Nazionale di Napoli dello scorso 26 giugno dove tantissimi piccoli hanno sfilato per le vie della città. Le “Famiglie Arcobaleno” infatti sono quelle particolari famiglie in cui non c’è un papà e una mamma ma magari due mamme o due papà: in Italia si stima che siano circa 300 le famiglie arcobaleno e che sono supportate dall’Associazione “Famiglie Arcobaleno”, attiva dal 2005.

L’Associazione si ispira alla francese “Association des Parents Gays et Lesbiens”, che supporta e combatte per i diritti delle coppie omosessuali.

La legislazione italiana ancora non prevede questo tipo di famiglia, e loro combattono per la creazione di norme a tutela dei diritti dei figli delle coppie conviventi.

“Ci siamo anche noi vogliamo che lo Stato riconosca ai nostri figli gli stessi diritti dei bambini delle coppie sposate eterosessuali» ha sottolineato a Napoli Giuseppina Ladolda, mamma arcobaleno, che con la sua compagna Giuseppina ha una bambina di 7 anni.

Di certo non è una situazione facile, soprattutto per i bambini, spesso costretti a giustificarsi o a spiegarsi con i coetanei che non capiscono perché non abbiano, come loro, una mamma e un papà.

In piazza però ci sono anche loro, le famiglie arcobaleno che lottano per i loro diritti e quelli dei loro figli. L’argomento è decisamente attuale e spinoso: la politica ha cercato più volte di affrontarlo senza per ora, mettere d’accordo le parti.

Voi cosa ne pensate?

Fotografia tratta da
ilgiardinodeilibri.it