Bambini ambidestri: a rischio di epilessia e dislessia

da , il

    Bambini ambidestri: a rischio di epilessia e dislessia

    Pare che i bambini ambidestri, ovvero che riescono a scrivere sia con la mano destra che con la sinistra siano più portati a soffrire di problemi mentali e hanno maggiori difficoltà a scuola. Lo studio è stato condotto dai ricercatori dell’Imperial College di Londra e pubblicato sulla rivista Paediatrics. Rischio raddoppiato per epilessia e dislessia per i bambini ambidestri che, per lo studio, sono stati seguiti e analizzati per un lungo periodo di tempo. I ricercatori sostengono che il cervello dei bambini ambidestri lavori in modo diverso da quello degli altri bambini anche che se non è ancora chiaro in quali termini.

    8 mila bambini, 87 ambidestri sono stati analizzati per arrivare al risultato che i bambini di 7-8 anni ambidestri hanno maggiori difficoltà a scuola.

    Verso i 15-16 anni poi si aumenterebbero anche le probabilità di sviluppare il disturbo da deficit d’attenzione ed iperattività (ADHD).

    “Questa ricerca suggerisce che alcuni bambini che utilizzano entrambe le mani per scrivere hanno maggiori difficolta’ a scuola rispetto ai loro compagni che utilizzano solo la mano destra o solo la sinistra”, sottolinea Alina Rodriguez, studiosa di questa ricerca.

    “Pensiamo che ci siano differenze nel cervello che potrebbero spiegare queste difficoltà, ma c’e’ bisogno di fare ulteriori ricerche. I nostri risultati non devono essere intesi nel senso che tutti i bambini ambidestri hanno problemi a scuola o sviluppano l’ADHD”, conclude.