Baby vip italiani: paghette a misura di bambino

da , il

    Hanno fatto scandalo le superpaghette che alcuni vip danno ai loro bambini. Madonna e Kate Moss danno migliaia di dollari a settimana ai loro pargoli. Uno vero schiaffo alla miseria e per una volta mi sono davvero scandalizzata. C’è da riflettere sul patrimonio di queste persone, ma come può un bambino crescere un consenso civico se prende 3/4000 euro alla settimana per i suoi giochi. Ci sono persone che devono lavorare diversi mesi. Il bello è che poi, come nel caso di Madonna, fa la missionaria andando ad adottare un bambino dall’altra parte del mondo. Un gesto bellissimo ma potrebbe fare anche altro.

    L’agenzia di stampa Adnkronos ha indagato sulle paghette dei bimbi vip nostrani. ”Nei collegi americani -spiega Al Bano – la paghetta settimanale ai miei figli era di 50 dollari a settimana. Li avessi avuti io quando andai a Milano”, sorride l’autore di ‘Felicita’- Ma i tempi cambiano ed e’ giusto. In generale e’ importante seguire i figli, informarsi che poi quella paghetta non vada a spinelli o in altre cose che non aiutano a crescere”.

    Carlo Verdone, invece, racconta di suo figlio: ”La paghetta al nostro Paolo, che ha 22 anni, la dà mia moglie, non so a quanto ammonta. Ma non è una grossa cifra e ogni tanto ‘gli ammollo’ io qualcosa”. Daniela Santanché è più moderata: “Mio figlio Lorenzo ha tredici anni, gli do 30 euro a settimana perchè deve mangiare a scuola e per le sue cose. Diciamo che lo tengo abbastanza stretto sul denaro”.

    Fuori misura probabilmente non per scelta, invece, Vittorio Sgrabi. ”A mio figlio Carlo, che ha 21 anni, do 4.000 euro al mese è un obbligo senza limite. Anche per questo penso che la proposta di Brunetta di rendere i ‘bamboccioni’ autonomi a 18 anni sia molto suggestiva, stavolta sono d’accordo con lui. ”.

    Foto tratte da

    storace.it

    kataweb.it

    wordpress.com