Asilo nido, come sceglierlo

Dopo i primi mesi passati a casa con il vostro bambino, per molte mamme arriva il momento di tornare al lavoro: è quindi necessario trovare una struttura adatta alla quale affidare il proprio bambino.

Pubblicato da Francesca Bottini Martedì 14 aprile 2009

Dopo i primi mesi passati a casa con il vostro bambino, per molte mamme arriva il momento di tornare al lavoro: è quindi necessario trovare una struttura adatta alla quale affidare il proprio bambino.

Molto spesso questo distacco è vissuto con ansia e preoccupazione dalle madri: l’insicurezza, in questo caso, è del tutto normale. Per questo motivo è importantissima la scelta dell’asilo nido, che vi consentirà di tornare al lavoro in tutta tranquillità.

Verificate la preparazione degli educatori: il loro ruolo infatti è fondamentale in questo momento della crescita del bambino visto che per qualche ora al giorno dovranno sostituirsi a voi.

Ottimo in questo caso il passaparola: chiedete consiglio alle amiche o conoscenti che si sono già affidate alla struttura. Evitate di fidarvi di strutture poco conosciute e troppo nuove, senza avere prima un adeguato riscontro.

Attenzione alle tempistiche: dato l’altissimo numero di richieste le pre-iscrizioni vanno effettuate sempre con mesi di anticipo, in base ai posti disponibili.

Visitate sempre l’asilo prima di iscrivere il vostro bambino, facendo molta attenzione a qualsiasi particolare: la pulizia, prima di tutto, ma anche gli spazi, la luminosità, la presenza di un giardino…

E’ infine molto importante concordare con gli educatori tempi e modalità del sonno e della pappa per il vostro piccolo: i neonati sono tutti diversi ed hanno ritmi variabili, per questo è necessario rispettare l’individualità di ogni bambino.

Immagini tratte da:
comune.schio.vi.it
torinobimbi.it
architectural-pil.com
comune.grizzanamorandi.bo.it