Asilo nido: come far abituare il proprio bambino

Non sempre l’impatto che ha il nostro bambino con l’asilo è positivo: questo può dipendere da tantissimi fattori ma la cosa fondamentale è cercare sempre di affrontare e risolvere la situazione il più presto possibile.

Pubblicato da Francesca Bottini Mercoledì 10 marzo 2010

Asilo nido: come far abituare il proprio bambino

Non sempre l’impatto che ha il nostro bambino con l’asilo è positivo: questo può dipendere da tantissimi fattori ma la cosa fondamentale è cercare sempre di affrontare e risolvere la situazione il più presto possibile. Ci sono infatti bambini che dopo i primi giorni di disperazione per “l’abbandono” si appassionano talmente alla vita dell’asilo che non lo vorrebbero mai lasciare. Se il vostro bambino si abituerà bene in questo senso anche per voi i sensi di colpa saranno minimi, cosa che non spesso è facile da controllare e gestire.

Ma come fare? Prima di tutto cercate sempre di spiegare al bambino come sia divertente l’asilo, raccontando aneddoti divertenti e che stimolino la sua curiosità.

Un altro passo fondamentale è quello di abituarlo, fin dalla più tenera età, a stare con molte persone: nonni, zii, amiche, baby-sitter

E’ ovvio che ce il piccolo è abituato a vivere in simbiosi con voi il momento del distacco sarà vissuto come un vero e proprio abbandono.

Al giorno d’oggi praticamente tutti gli asili prevedono un periodo di accompagnamento in cui le mamme possono rimanere qualche ora con i loro bambini per abituali e inserirli in modo graduale nella scuola o nell’asilo.