Anticoncezionali, 9 donne su 10 dimenticano la pillola

Nove donne su 10 fanno fatica a ricordarsi la pillola e il 46% delle signore accetta di fare sesso senza una protezione anticoncezionale. Sono questi alcuni dei dati emersi da un recente sondaggio Eurisko.

Pubblicato da Valentina Morosini Mercoledì 1 luglio 2009

Fare sesso senza il rischio di una gravidanza indesiderata. La pillola protegge da questo, perché ricordiamoci che per le malattie veneree bisogna utilizzare comunque il preservativo. Le donne però, secondo un’indagine Gfk Eurisko, la dimenticano spesso: 9 su 10 fa fatica a ricordare di assumere l’anticoncezionale quotidianamente.
Dimenticarla spesso non è un bene e soprattutto perde di efficacia. Gfk Eurisko ha svolto la ricerca su un campione di signore dai 18 ai 45 anni ed è emerso che il 28% delle donne italiane utilizza contraccettivi ormonali, mentre il 26% si affida ad altri metodi. La pillola nel 2009 non è quindi così diffusa come si crede e bisogna riflette sul fatto che quasi la meta delle donne italiane non fa ha rapporti coperti (il 46%).

Molte volte si evita l’assunzione della pillola per intolleranza o per paura di ingrassare, di avere problemi ormonali (85%). Dal sondaggio, inoltre, emerge che la scelta del farmaco avviene consultando il medico (90%), il proprio partner (giustamente, deve essere una decisione di coppia), le amiche e Internet. Il fatto di interpellare il proprio compagno è di sicuro un approccio consapevole al rapporto, sempre che si abbia una relazione collaudata, anche se il 53% delle donne decide da sola sulla contraccezione contro il 43% che lo fa in coppia.

Gli anticoncezionali più utilizzati sono la pillola (23%) e il preservativo (20%), l’anello vaginale, caldamente sponsorizzato dai medici è usato solo dall’1% e c’è un 40% di signore che non ne hanno mai sentito parlare.

foto tratte da:
donnamoderna.it