Ansia in gravidanza: problemi per il bambino

Uno studio rivela quanto sia pericoloso uno stato d’ansia durante la gravidanza: a dirlo è una ricerca pubblicata su Pediatric and Perinatal Epidemiology. Attenzione quindi: oltre alla salute fisica anche quella psicologica è fondamentale.

Pubblicato da Francesca Bottini Mercoledì 4 novembre 2009

Uno studio rivela quanto sia pericoloso uno stato d’ansia durante la gravidanza: a dirlo è una ricerca pubblicata su Pediatric and Perinatal Epidemiology. Attenzione quindi: oltre alla salute fisica anche quella psicologica è fondamentale.

La ricerca è stata condotta su un campione di donne con un basso reddito e alti fattori di rischio come l’abuso di farmaci, alcol o sigarette e dimostra che, oltre al consumo e abuso di sostanze come alcol e farmaci, l’ansia in gravidanza è molto pericolosa per lo sviluppo del bambino.

Soprattutto sono a rischio quelle donne che per gran parte della gravidanza provano una grave forma d’ansia; quella lieve dei primi mesi è infatti abbastanza comune e non ha effetti sulla crescita del bambino.

“Concentrare l’attenzione sul periodo prenatale è un modo per prevenire problemi di salute nei bambini e negli adulti”, sottolinea Shahla Hosseini, che ha partecipato alla ricerca.

La gravidanza infatti è momento naturale spesso però vissuto con troppa ansia e preoccupazione dalle mamme: attenzione, perchè questo potrebbe essere molto dannoso per il vostro bambino.

Fotografie tratte da
pregnancytoday.com
thebabycorner.com
anxietypanicadvice.com