Amenorrea: prevenzione e cure

l'amenorrea è un distrurbo piuttosto diffuso e se trascurato può portare anche alla sterilità

Pubblicato da angeladimps Domenica 21 marzo 2010

Amenorrea: prevenzione e cure

L’amenorrea è un disturbo che colpisce oggi sempre più donne. Se è del tutto normale nel periodo post- gravidanza, durante l’allattamento e la menopausa, tuttavia a volte può essere il segno di un disturbo alimentare o endocrino. Amenorrea significa assenza di mestruazioni e ci sono due tipologie. La prima detta amenorrea primaria quando a partire dai 16 anni circa la prima mestruazione non è ancora comparsa. La seconda detta amenorrea secondaria è un’interruzione del normale ciclo mestruale per più di tre mesi.

Tra i fattori di rischio invece si riscontrano situazioni di stress prolungato, soggetti che praticano un’intensa attività sportiva, problemi di tossicomania e alcolismo. Per quanto riguarda le prevenzione ci sono persone che sono soggette ad un rischio più elevato tra queste troviamo persone che di norma hanno un ciclo mestruale irregolare, ragazze con problemi dell’area alimentare come le anoressiche o al contrario persone con problemi di obesità, ma anche donne che hanno smesso l’assunzione della pillola anticoncezionale. Inoltre ci sono anche fattori che possono indurre un eventuale disturbo di amenorrea.

Soggetti sottoposti a lunghi periodo di stress, persone che praticano un’intensa attività sportiva, o donne con problemi di tossicomania o alcolismo. Nella quasi la totalità dei casi l’amenorrea ha carattere reversibile. Va precisato che trascurare per tanto tempo l’amenorrea può avere delle cause piuttosto severe sulla fertilità e quindi sulla possibilità di avere figli. Per quanto riguarda la diagnosi è importante rivolgersi al medico che effettuerà degli esami di screening come il test di gravidanza, e una volta esclusa una eventuale dolce attesa si procederà con il test del dosaggio ormonale del sangue, molto preciso che ci darà la causa e quindi la cura migliore