NanoPress
Segui
Cerca

Figli

Figli Non importa quanti figli avete, il ruolo di mamma è un vero e proprio lavoro. Come impostare un corretto rapporto con i figli e districarsi tra lavoro e famiglia.

Bambini e separazione dei genitori: psicologia ed educazione

bambini-e-separazione

Bambini e separazione dei genitori. La separazione spesso è vissuta dai più piccoli come un trauma, è quindi importante gestirla con intelligenza in modo da ridurre al minimo le conseguenze sulla loro psiche. Non è affatto detto che i bambini figli di separati diventino necessariamente nevrotici o disadattati, diverse ricerche confermano infatti che molti guasti e conseguenze psicologiche sono dovute piuttosto a un contesto familiare litigioso e irrisolto. Ecco qualche consiglio di psicologia ed educazione per gestire al meglio la separazione quando di mezzo ci sono i bambini.

Scrivi un Commento

Tatuaggi per mamma e figlia: i disegni che uniscono per sempre [FOTO]

Tatuaggi madri e figlie

Madri e figlie con lo stesso tatuaggio. Scritte, cuori, chiavi, lettere, immagini speculari incise sul corpo di mamme e figlie, una moda che si sta diffondendo a macchia d’olio, condivisa con il mondo intero grazie ai social network. Un modo per suggellare questo importante legame di sangue, rendendolo eterno attraverso la pelle e la condivisione telematica. Tatuaggi impressi su mani, piedi, schiena, collo, braccia, perché ogni parte del corpo è adatta a celebrare questa importante relazione.

  • Rose tatuate
  • Tatuaggi mamma e figlia
  • Scritte
  • Tattoo di coppia
  • Tattoo uguali
  • Disegni sui piedi
Scrivi un Commento

Cognome della madre ai figli, la legge si blocca alla Camera

cognome-materno-ai-figli

Cognome della madre ai figli, la legge si blocca alla Camera. L’obbligo del cognome paterno ai figli è un retaggio patriarcale a dir poco obsoleto in una società che guarda (o dovrebbe guardare) al futuro senza pregiudizi di genere. A proporne tempo fa l’abolizione ovviamente una donna, la deputata del Pd Michela Marzano, relatrice della proposta di legge, approvata all’unanimità in commissione Giustizia, che avrebbe permesso di registrare all’anagrafe il cognome di entrambi i genitori o di uno soltanto, compreso quello della madre. Peccato che la legge sia stata bloccata alla Camera e il voto rimandato a data indefinita dallo stesso Pd, suscitando una reazione contrariata nella deputata, che ha dichiarato di essersi sentita “tradita dai maschilisti nel Partito democratico.”

Scrivi un Commento

Test – Quanto conosci i tuoi figli?

quanto-conosci-i-tuoi-figli

Quanto conosci i tuoi figli? Cimentati nel test e scopri quanto ne sai dei tuoi bambini.

Sei certa di conoscere davvero i tuoi figli? Si confidano spesso con te o preferiscono parlare con gli amici? Che cosa desiderano di più? Quali sono le loro aspirazioni per il futuro? Sai cosa piace loro e cosa no? Sai cosa li preoccupa? Pensi di ascoltarli abbastanza o ti senti in colpa perchè non hai mai tempo per confrontarti con loro?

Spesso crediamo di conoscerli a fondo, salvo scoprire che non è affatto così.
Per verificare se li conosci davvero, non solo superficialmente, rispondi alle domande del nostro test. Con pochi click farai luce sul tuo rapporto madre-figlio.

Inizia il test

Le star che non vogliono figli: da Cameron Diaz a Renée Zellweger

cover of 140430960253453b41062826b0

Le star che non vogliono figli: da Cameron Diaz a Renée Zellweger. Il desiderio di maternità (o paternità) non è cosa da tutti, tantomeno da star! Cameron Diaz, e come lei molte altre celebrities, ne è convinta, “i figli sono una responsabilità troppo grande”. Certo, non tutti la pensano allo stesso modo, Brangelina docet, ma a quanto pare una fetta di Hollywood detesta i pargoli da accudire, preferendo i vantaggi di una spensierata libertà.

Scrivi un Commento

Baby sitter maschio: pro e contro

baby-sitter-maschio

Baby sitter maschio, un fenomeno nuovo in Italia, una realtà consolidata tra Stati Uniti e Gran Bretagna. Ebbene sì, è giunta al termine l’epoca delle tate rigorosamente in gonnella, gli uomini di oggi sono altrettanto capaci di accudire bimbi di tutte le età. Teneri, affettuosi, divertenti, sensibili, premurosi e decisamente più autorevoli delle donne. Molteplici i pro, pochi i contro. Ecco allora perchè optare per un manny (baby sitter al maschile)… e perchè no.

Scrivi un Commento

Come sarà tuo figlio? [TEST]

Happy infant

Come sarà tuo figlio? Cimentati nel test e scopri se il bebè in arrivo assomiglierà più a te o al suo papà!

Capita spesso di immaginare l’aspetto del bimbo che si porta in grembo, è normale fantasticare su di lui, arrovellandosi il cervello nel tentativo di scoprire a chi mai assomiglierà. Tu come te lo raffiguri mentalmente? Simile in tutto e per tutto a te, copia fedele del tuo compagno o diverso da entrambi, con caratteri esclusivamente suoi?

Se non riesci a resistere alla tentazione di saperlo in anticipo e vuoi scoprire a tutti i costi come sarà il tuo bambino, rispondi alle domande del nostro test. Chissà che tu non scopra di aspettare un mini sosia!

Inizia il test

Tuo figlio è un bullo? [TEST]

tuo-figlio-è-un-bullo-test

Tuo figlio è un bullo? Per scoprirlo rispondi sinceramente alle domande del nostro test.

Tuo figlio si comporta spesso in modo aggressivo sia in casa che a scuola? Gli insegnanti si lamentano continuamente della sua cattiva condotta? Tende a sentirsi superiore rispetto ai coetanei e a non rispettare minimamente punti di vista diversi dai suoi? Minaccia tutti, non accetta alcun rimprovero e quando si arrabbia butta tutto all’aria?

Per verificare se tuo figlio è un potenziale bullo, cimentati nel nostro test, è semplice e veloce. E caso mai scoprissi un’amara verità, corri ai ripari prima che sia troppo tardi!

Inizia il test

Frequentare l’asilo migliora il rendimento scolastico dei ragazzi

l'asilo-fa-bene-ai-bambini

Frequentare l’asilo migliora il rendimento scolastico dei ragazzi. Lo studio Ocse Pisa ha dimostrato che la scuola dell’infanzia ha conseguenze a lungo termine sul rendimento scolastico dei bambini, sulle loro capacità relazionali e cognitive nonché sulla loro determinazione nel raggiungimento degli obiettivi. Prendendo in esame un campione di quindicenni, si è infatti constatato che chi ha frequentato l’asilo per più di un anno consegue mediamente risultati scolastici migliori dei coetanei che non ci sono andati.

Scrivi un Commento

Perchè i papà sono gelosi delle figlie

gelosia-paterna

Perchè i papà sono gelosi delle figlie. La figura paterna viene spesso sottovalutata, si tende infatti a porre l’attenzione principalmente sul ruolo materno. In realtà il papà, presente o assente che sia, svolge un ruolo altrettanto importante in famiglia, è infatti modello di riferimento non solo per i figli maschi ma anche per le femmine, di cui spesso è particolarmente geloso. Nell’infanzia solitamente queste dinamiche sono latenti, vengono a galla palesemente col sopraggiungere dell’adolescenza.

Scrivi un Commento

Come riconoscere i bambini precoci

riconoscere-i-bambini-precoci

Come riconoscere i bambini precoci. Non si fa che parlare di bambini con deficit di attenzione, di apprendimento, iperattivi, mentre quelli precoci passano il più delle volte inosservati. I cosiddetti bambini prodigio rappresentano certamente una minoranza, ma trascurarli può rivelarsi insidioso, hanno infatti particolare bisogno di attenzioni, il rischio di sprecare il loro enorme potenziale è altrimenti molto elevato. Individuarli non è poi così difficile, si distinguono infatti dai coetanei per un’intelligenza fuori dal comune: sanno leggere prima del tempo, hanno un linguaggio particolarmente ricco, una memoria da elefanti, manifestano interessi per numerose discipline, apprendono più velocemente.

Scrivi un Commento

Come sviluppare l’autonomia nei bambini

sviluppare-l'-autonomia-nei-bambini

Come sviluppare l’autonomia nei bambini? Noi genitori tendiamo a proteggerli da tutto e tutti, li aiutiamo a fare persino le cose più banali e scontate, spesso interveniamo pensando di agevolarli, ma a lungo andare, questo atteggiamento iperprotettivo non fa che ostacolarne l’indipendenza. A differenza di quanto si crede, essa va infatti stimolata fin dalla tenera età, con piccoli gesti apparentemente inutili. Perchè prendersi cura dei figli è una cosa, sostituirsi a loro in ogni situazione un’altra!

Scrivi un Commento

Come essere una brava mamma: il decalogo

come-essere-una-brava-mamma

Come essere una brava mamma? Accudire i piccoli è un mestiere a tutti gli effetti, richiede impegno, determinazione, coraggio, sacrificio. Certo, pretendere di diventare perfette è un’utopia, ma seguendo qualche consiglio e mettendo in pratica qualche trucco del mestiere, è possibile capire come deve essere una brava mamma e migliorare di conseguenza il rapporto con i propri figli. Ecco quindi il decalogo che ogni brava mamma non può esimersi dal conoscere!

Scrivi un Commento

Tuo figlio è un genio? [TEST]

tuo-figlio-è-un-genio?

Tuo figlio è un genio? Per scoprirlo rispondi alle semplici domande del test, ma occhio a non barare!

Il test è indicato per bambini tra i 3 e i 6 anni, ma se hai buona memoria, puoi sempre farlo ripensando alla prima infanzia di tuo figlio. Ricorda, i piccoli geni si celano anche tra i bambini apparentemente normali e le loro capacità superiori alla media si possono misurare in mille modi diversi: osservandone il comportamento, il peculiare rapporto con il sonno, le affinità con i coetanei e via dicendo.

Non c’è un attimo da perdere, inizia subito il test e scopri se tuo figlio è davvero un genio in miniatura! Il risultato potrebbe sorprenderti!

Inizia il test

Detti popolari per sapere se è maschio o femmina

capire-se-è-maschio-o-femmina

La lista dei detti popolari per sapere se è maschio o femmina è pressoché infinita. In passato le ecografie non esistevano, ma la curiosità era sempre la stessa! Non potendo usufruire di strumenti all’avanguardia, ci si affidava all’intuito, dando vita a statistiche approssimative, concepite sulla base di alcuni “segni particolari“! Voglie, macchie, brufoli, pancia bassa o alta, tonda o a punta e chi più ne ha più ne metta. Il perchè e il percome di tali dicerie, vere o false che siano, non è dato a sapersi. Ma che ci si creda o meno, vale sempre la pena di conoscerle, se non altro per farsi una cultura del folclore! Scopriamo quindi come si capisce se è maschio o femmina secondo la tradizione.

Scrivi un Commento
Paper Project
Segui PourFemme

Scarica gratis l'applicazione PourFemme

IPHONE IPAD ANDROID
torna su