Vietato fumare in auto con bambini e donne in gravidanza: approvato il Decreto Legge

da , il

    vietato-fumare-legge

    Negli scorsi giorni il Consiglio dei Ministri ha approvato il divieto di fumare in auto con bambini e donne in gravidanza. Non solo, il decreto legislativo del Ministero della Sanità riguarda in generale i prodotti a base di nicotina e dà il via a una forte campagna di sensibilizzazione. D’ora in avanti verranno infatti tolti dal commercio i pacchetti da 10 sigarette, in quanto più accessibili ai giovani, le multe previste per chi vende tabacchi ai minorenni ammonteranno fra i 1.000 e i 4.000 euro, inoltre sui pacchetti saranno riportate immagini shock.

    Che il fumo faccia male è cosa risaputa, eppure sono in molti a perseverare in questa cattiva abitudine, e i giovani, spesso, non sono da meno. Ed ecco perché il Governo ha deciso di inasprire le leggi in materia, approvando il decreto legislativo del Ministero della Sanità.

    SCOPRI 10 MOTIVI PER SMETTERE DI FUMARE

    Il fumo, forse non tutti lo sanno, contiene oltre 70 sostanze cancerogene, e in molti casi porta alla morte. Informazioni che, d’ora in avanti, verranno riportate anche sui pacchetti di sigarette, corredate da immagini shock che dovrebbero indurre, chi acquista, a riflettere sulle proprie scelte e sulle conseguenze che esse comportano. Ma cosa più importante, il decreto ha stabilito il divieto di fumare in auto in presenza di bambini e donne incinte, ma anche in prossimità di ospedali e istituti di ricovero e cura.

    Anche chi commercia tabacchi sarà sottoposto a regole molto più severe: sarà obbligatorio chiedere il documento di identità qualora sussistano dubbi sull’età del cliente. Le sanzioni previste in caso di vendita a minorenni vanno da un minimo di 1.000 euro a un massimo di 4.000 euro, per non parlare della possibilità di sospensione della licenza fino ai 3 mesi. Alla seconda infrazione la sanzione raddoppia e la licenza viene revocata. Gli stessi distributori automatici subiranno delle modifiche tese a rilevare l’età dell’acquirente. Vietate inoltre le sigarette aromatizzate, che spesso vengono considerate meno nocive e la vendita delle sigarette elettroniche ai minorenni. Il decreto legislativo, come confermato dal Ministro della salute, Beatrice Lorenzin, entrerà in vigore entro Natale.

    SCOPRI QUANTE PERSONE MUOIONO ALL’ANNO A CAUSA DEL FUMO PASSIVO